super mario run

Super Mario Run Accusato di Sessimo dai media

Super Mario Run torna a far parlare di se a pochi giorni dal rilascio viene accusato di sessismo stereotipato.

Dopo aver deluso le aspettative dei Gamers Android (di cui abbiamo già parlato in questo articolo) e aver illuso i possessori iOs sul prezzo, ora riceve anche accuse di sessismo, un colpo basso che certamente non gioverà all’azienda.

Principessa sforna-torte

Il personaggio incriminato sarebbe quello di Peach, la principessa intrappolata nel castello che, alla fine di Super Mario Run (proprio come nel primo gioco del 1985), dovrà essere salvata dall’idraulico più coraggioso e famoso della storia.

Il sessismo starebbe, a giudicare da quanto riportato dal sito Recode e da un tweed di Kate Sommers-Dawes (vice-caporedattrice di Mashabl), nel personaggio della principessa Sforna-torte. Infatti nel gioco Mario viene invitato ad una festa dalla principessa per la quale lei stessa sfornerà una torta.

Quindi Super Mario Run è divertente e tutto quanto… ma perché Peach deve sfornare per la festa? Non poteva fare la DJ o qualcosa del genere?

(Tweed della Sommers-Dawes)

Le politiche di genere retrograde di Super Mario Run sono deludenti, anche se questo tweet mi fa sentire un cliché

(Chris Suellentrop, collaboratore del New York Times)

 

[MAA id=’1′]

 

Dichiarazioni del Wall Street Journal: Super Mario Run ricadute anche in borsa per l’azienda nipponica

Il gioco incassa su iTunes ben 4 milioni di dollari nel solo primo giorno di pubblicazione ma i giorni seguenti non si rivelano tanto proficui. altro colpo a solo pochi giorni dal rilascio in 151 Paesi, oltre all’assenza su store diversi da iTunes come abbiamo già spiegato qui, Super Mario Run prevede modalità di pagamento insolite nel settore Gaming su Smartphone. Questo modello di Business sarebbe alla base dell’andamento negativo di Nintendo in Borsa, con il titolo che due giorni fa ha chiuso a Tokyo a -7,1% come scrive il Wall Street Journal.

run

 

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: