Simulatore CNC: scopriamo quest’interessante strumento digitale

Il simulatore CNC è uno strumento digitale davvero molto interessante il quale può essere impiegato con successo da molteplici aziende.

Cosa sono i software CAM

Nello scoprire cosa sia questo strumento, partiamo da alcune premesse: il simulatore CNC rientra nella vasta categoria dei cosiddetti software CAM, acronimo di Computer Aided Manufacturing.

Letteralmente, questo acronimo indica i software dedicati alla “produzione assistita da computer”, ed è proprio di questo che si sta parlando, ovvero di programmi informatici che rivestono un ruolo determinante nei processi produttivi di un’impresa.

Il simulatore CNC, nello specifico, deve questo nome alla denominazione Computer Numerical Control, ovvero controllo numerico computerizzato, ma che cosa significa?

Cosa consente di fare il simulatore CNC

In concreto, il simulatore CNC è un software che riesce a riprodurre in modo integrale, completo in ogni suo aspetto, l’intero processo produttivo meccanico di un’azienda, effettuandone appunto una fedele simulazione.

Come si può immaginare, dunque, si parla di un software davvero importantissimo per le industrie dei settori più disparati: i migliori, infatti, sono in grado di riprodurre svariati modelli di macchinari produttivi, combinati tra loro in base alle esigenze produttive dell’azienda, quindi all’insegna della massima personalizzazione.

Un esempio di simulatore CNC virtuoso può senz’altro essere quello di Tebis: come si può leggere sul sito Internet ufficiale di quest’azienda, infatti, questo CNC simulator è in grado di riprodurre 1.400 modelli di macchine in 3.700 varianti, dunque il suo livello di versatilità è assolutamente massimo.

La simulazione eseguita da questi software, come si diceva, è completa, dunque include anche le componenti più piccole, come possono essere ad esempio lunette, mandrini e punte.

Come visto, dunque, il simulatore CNC sa rivelarsi un preziosissimo alleato di molteplici imprese che si occupano di produzione, ma qual è la sua importanza a livello operativo?

I vantaggi per l’azienda che utilizza un simulatore CNC

La possibilità di riprodurre in maniera completa e soprattutto minuziosamente precisa il processo produttivo che verrà eseguito dai macchinari dell’azienda assicura molteplici vantaggi, in primis in termini di prevenzione dell’errore.

Se nel processo produttivo vi fosse una qualsiasi imperfezione, nell’ordine anche di un millimetro, o meno, il simulatore sarebbe senz’altro in grado di rilevarlo e di segnalarlo in maniera opportuna, evitando che il processo produttivo possa essere avviato in maniera efficace.

Questo, è evidente, è in grado di scongiurare gli episodi spiacevoli più disparati: evitare avviamenti dei macchinari “a vuoto” consente di risparmiare energia elettrica, tempo e risorse, ma può evitare anche sprechi di materiali o, ancor peggio, dei guasti alle macchine di produzione, i quali potrebbero comportare danni economici davvero consistenti.

Quanto detto basterebbe ampiamente per consigliare vivamente il ricorso ai simulatori CNC a tutte le aziende impegnate in attività produttive, ma non è l’unico aspetto meritevole di considerazione.

Adoperare software come questi, infatti, consente di ottimizzare il processo: in questo modo, ad esempio, è possibile conoscere con estrema precisione quali saranno i tempi delle lavorazioni, di conseguenza si potrà avere un quadro chiaro di quanto si riuscirà a produrre in un determinato lasso temporale, di quale sarà il costo di energia elettrica per la produzione di una determinata quantità di articoli e di compiere svariate operazioni utili all’efficientamento dell’attività.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: