Samsung Galaxy Note 20: il design sarà questo?

Samsung Galaxy Note 20: il design sarà questo?

Ora che Samsung Galaxy S20, S20+ e S20 Ultra sono ufficialmente disponibili, l’attenzione dei leaker si rivolge al prossimo smartphone di punta del colosso della tecnologia sudcoreana, il Samsung Galaxy Note 20. Dato che Samsung è passato da S10 a S20, è molto probabile che la società sceglierà di adottare la stessa strategia per la scelta del nome con il suo prossimo smartphone dotato di stilo. Non è ancora chiaro se Samsung offrirà tre dispositivi Note 20 come ha fatto con la serie S20, incluso un modello “Ultra” di fascia alta” o se resterà con due soli modelli.

Samsung Galaxy Note 20: i rumors

Il Leaker Roland Quandt ha pubblicato le immagini di uno stampo del Galaxy Note 20+ LED View Cover (potrebbe anche essere il Note 20 Ultra). Lo stampo sembra molto simile all’S20 Ultra, completo di un enorme spazio vuoto per il reparto della fotocamera. Detto questo, Quandt prosegue affermando che le proporzioni del telefono per lo stampo della custodia potrebbero essere imprecise. Tutti i pulsanti si trovano anche sul lato destro della cornice, in modo simile agli smartphone di punta della serie “S” rilasciati di recente da Samsung.

Se lo stampo è accurato, questo sarebbe da considerare una vera e propria separazione dal Note 10, che presentava tutti i suoi pulsanti sul lato sinistro del dispositivo. Il Samsung Galaxy Note 20, molto probabilmente, uscirà tra circa tre mesi, e probabilmente, nelle prossime settimane vedremo più indiscrezioni riguardo allo smartphone del noto brand coreano. Naturalmente, data la pandemia di COVID-19 in corso, c’è la possibilità che la finestra di rilascio di agosto 20 del Note 20 possa essere spostata di alcuni mesi, se non addirittura all’anno prossimo.

Al momento, non ci sono neanche alcune ipotesi su quella che potrebbe essere la scheda tecnica. Effettivamente, è ancora presto per ciò e al momento possiamo solo dare libero sfogo alla fantasia analizzando quel piccolo stampo.

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Studente di ingegneria meccanica, appassionato di tutto ciò che riguarda i motori, la tecnologia e la musica