Fake News

Meno fake news sui Social

Meno bufale su Facebook e Twitter

I social network erano invasi da bufale di ogni genere, adesso negli ultimi tempi grazie alle verifiche manuali ed all’inserimento della tecnologia questo genere di fake news. Ad annunciarlo uno studio dell’università americana di Stanford e New York. In un periodo compreso ad esempio tra il gennaio dell’anno 2015 ed il gennaio dell’anno 2018 si sono verificate tantissime fake news. L’apice è stato registrato durante il periodo legato nel 2016 alla campagna elettorale americana per le elezioni presidenziali.

Come distinguere questo tipo di news

Per combattere le fake news i social si avvalgono in genere di due strumenti, l’intelligenza artificiale e quella umana. La prima utilizza delle machine learning che analizzano il testo nelle sue varie sfaccettature, e automaticamente eliminano le news in caso di individuazione di caratteristiche di questo tipo all’interno della notizia. Certo eliminare le fake news in maniera definitiva e totale non è impresa semplice e tanto meno fattibile. Queste notizie false, che vengono immesse in rete per deviare determinate notizie reali, possono essere ridotte anche in maniera drastica raggiungendo percentuali soddisfacenti, ma non eliminate del tutto.

Le fake news ed il loro successo

Le fake news comunque riscuotono generalmente un grande successo, nonostante siano evidentemente poco credibili. Le persone infatti spesso le leggono perchè vogliono capire se siano realmente menzogne, o se al loro interno contengano delle verità nascoste, o semplicemente perchè amano magari sognare o malignare su un determinato tipo di argomento piuttosto che su un altro. Insomma sono tante le motivazioni che comunque spingono soprattutto i frequentatori dei social, ha creare un numero di interazioni notevole proprio nei confronti di queste notizie.

Autore dell'articolo: redazione

Avatar