iliad

Iliad, problemi di instradamento costi extra da parte degli altri gestori

Iliad – Alcuni problemi come la portabilita (qui articolo approfondito) ed altri comunicateci da voi, un altro grave disguido è stato segnalato sui social.

AGGIORNAMENTO

A quanto ci riferiscono:

  • Vodafone ha risolto il problema
  • Tim sta emettendo rimborsi
  • CoopVoce non è interessata dal problema
  • H3G al momento asserisce che l’addebito sia corretto secondo Agostino che ci riferisce:

La 3 si ostina a dire che queste chiamate vanno pagate….mah

Infatti moltissimi utenti dei gestori più famosi lamentano una situazione assolutamente paradossale. Infatti, secondo molti clienti, i “soliti noti”, invece di scalare i minuti dalle promozioni, applicano costi qualora si facessero telefonate verso un numero Iliad.

Ciò trova riscontro da molti screen che gli utenti, molto arrabbiati, hanno postato su gruppi a tema. Ad esempio, Diego riporta che

se provi a chiamare il numero Iliad da un numero Wind …Wind ti dice che il numero è INESISTENTE.

Per quanto ci riguarda, il problema è quantomeno tecnico. Infatti, quando un nuovo operatore entra nel mercato, i vari operatori telefonici devono registrare i numeri sim per permettere l’instradamento.

In questo caso è palese che gli altri operatori ancora non abbiano concluso questa operazione e purtroppo chi ci rimette sono sempre gli utenti. Infatti, chiamando un numero Iliad molti si sono visti addebitare le tariffe della “promozione” base del proprio operatore.

Marcello infatti riporta:

A proposito degli ingiustificati addebiti riportati da vari utenti qui nel gruppo che TIM (da fisso e da mobile) applica alle chiamate verso Iliad seppur effettuate/ricevute nel territorio nazionale e pur avendo i chiamanti TIM normali bundle di chiamate nazionali, vi rendo partecipi che ho appena segnalato l’intera incresciosa situazione a TIM tramite formale PEC nonchè al partner di rete di Iliad, cioè CELLNEX e, vorrò riservarmi di sporgere formale segnalazione anche ad AGCOM allorchè TIM non risolva immediatamente l’irritante situazione.

E’ lapalissiano che tutto ciò arrechi un danno sia agli utenti TIM e soprattutto agli utenti ILIAD che versano in una evidente situazione di handicap e di palese non parità nei confronti degli utenti degli altri operatori telefonici italiani.

Esorto anche voi a rendere partecipi TIM, CELLNEX e, semmai ce ne fosse bisogno, anche AGCOM.

P.S. Oltre a TIM, avete riscontrato criticità in tal senso anche da altri operatori italiani e stranieri (UE/extra-UE)?”

Nessuna colpa di Iliad

Ovviamente non pensiamo che sia in atto un “boicottaggio” ma che sia semplicemente un errore tecnico. Probabilmente non si aspettavano così tante nuove sim già attive e sono semplicemente in ritardo con la registrazione.

Una situazione analoga era capitata agli utenti di Vodafone che ha risolto in poche ore. Ancora in ritardo ma sempre in via di risoluzione sono le altre compagnie telefoniche, che, a quanto si dice sui social, stanno già rimborsando gli importi addebitati erroneamente.

D’altronde, quando si paga per avere X minuti verso tutti ma ci si ritrovano addebitati comunque dei costi, sarebbe assurdo non riconoscere l’errore.

Rimaniamo quindi in attesa che la situazione si stabilizzi. Ovviamente, chi volesse dire la sua a tal proposito può scriverci qui sotto o nei commenti, affinchè si possa garantire il diritto di replica.

Fonte

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: