Il Coronavirus costringe a interrompere i controlli su alcool e droghe

Il Coronavirus costringe a interrompere i controlli su alcool e droghe

In tempi così complicati come questi, in cui la solidarietà dei cittadini e la loro collaborazione nel perseguimento del bene generale sono più importanti che mai, è necessario riflettere su notizie come quella che conoscevamo in questi giorni. La DGT interromperà i controlli su alcool e droghe a causa della crisi del Coronavirus. I test sugli alcolici e sulle droghe non saranno completamente eliminati, ma saranno drasticamente ridotti, su richiesta del gruppo del traffico della guardia civile e per prevenire il contagio e la diffusione del virus.

Coronavirus: gli alcool test sono un pericolo per gli agenti

L’Associazione unificata delle guardie civili ha chiesto alla direzione generale del traffico di stabilire protocolli specifici per prevenire il contagio tra i suoi agenti. Se rispettiamo le raccomandazioni dei Ministeri della Salute e del Lavoro e le loro procedure per prevenire la diffusione e la diffusione del Coronavirus tra i lavoratori, il lavoro degli agenti del gruppo di traffico che effettuano controlli sull’alcol e sulle droghe, necessariamente , deve essere incluso in quella che è considerata un’esposizione ad alto rischio.

Il problema nasce dal fatto che si verifica un contatto tra gli agenti che effettuano il controllo dell’etilometro e il conducente, e si trovano ad una distanza inferiore a due metri, che, secondo gli esperti, è sufficiente perché si verifichi il contagio. Come se ciò non bastasse, i test sull’alcool espirato rendono il virus ancora più possibile.

Per lo stesso motivo, le richieste dell’Associazione unificata delle guardie civili sono state soddisfatte e i test su alcool e droghe saranno limitati ai conducenti. Sebbene sia vero, questi non verranno eliminati, rimanendo nei seguenti casi:
– Continueranno a essere stabiliti controlli casuali su alcool e droghe per dissuasione. Tuttavia, i test dell’etilometro saranno limitati, dando priorità soprattutto ai “casi in cui si osservano sintomi”;
– Le analisi su alcool e droghe saranno mantenute in “casi di incidenti stradali e gravi infrazioni amministrative”

Con cui, più che mai, è necessario fare appello alla responsabilità dei conducenti e dei cittadini nella loro massima misura. Il mancato rispetto delle raccomandazioni degli esperti, che raccomandano il confinamento dei cittadini per ridurre la trasmissione del Coronavirus, è irresponsabile. Guidare sotto l’influenza di alcool e altre droghe è doppiamente irresponsabile e negligente.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: