tutorial arduino principi e metodi

Arduino: principi e concetti essenziali

Dopo l’ introduzione del 1° Aprile in occasione dell’evento Arduino Day, è arrivato il momento di affrontare gli aspetti pratici e teorici del mondo dell’elettronica e della programmazione.

In questo articolo scopriremo i modelli disponibili in commercio ed entreremo nel dettaglio di cosa acquistare per seguire i progetti, stabilendo una scaletta delle nozioni necessarie per poter sviluppare da subito le nostre prime applicazioni.

Le poche cose che ti servono per iniziare…le hai già un PC e una scheda Arduino o compatibile, qualche cavo USB per poter collegare il PC ad Arduino ed eventualmente qualche componente elettronico ( ma li vedremo man mano).

Non ti servirà nessuna nozione di fisica o matematica…solo tanta creatività e iniziativa!

Tipi e modelli in commercio:

Arduino Uno versione SMD
Arduino Uno versione SMD

Anche se i nostri progetti saranno basati sul modello UNO, il modello più popolare e di facile reperibilità, è meglio avere un idea generale dei tipi e dei modelli disponibili in commercio:

 

arduino megaArduino MEGA: è il fratellone di UNO con molta più memoria e pin, è basato sul chip ATmega2560.. ci verrà utile per progetti troppo impegnativi per l’UNO.

 

 

arduino microArduino Micro:  è il più piccolo, il chip Atmega32u4 gli dona l’USB nativo… cioè la capacità di comportarsi come un dispositivo HID.. perde però pin di I/O ed è già predisposto per essere inserito in una breadboard

 

arduino MKR1000MKR1000: questa board piccola come il micro ha però un chip più potente a 32 bit ARM e il WiFi integrato.. ideale per progetti IoT

 

.. e questi non sono neanche tutti!

Hardware necessario per seguire i tutorial:

  • Board: La UNO andrà benissimo.
  • Cavo USB: Lo utilizzeremo per connettere al PC la board e programmarla.
  • Alimentatore 9V con positivo centrale.
  • Piedini di gomma o spugnetta: è sempre meglio appoggiare le elettroniche su un piano sicuro.

I componenti elettronici specifici per i vari progetti li vedremo di volta in volta, ma sicuramente sarà utile avere :

  •  Una breadboard: strumento utilizzato per creare prototipi di circuiti elettrici, non richiede saldature ed è completamente riusabile.
  • Cavi flessibili di varia lunghezza con un connettore maschio alle estremità

Nei vari shop online sono reperibili kit già pronti per poter iniziare.

Arduino struttura dei tutorial:

Nel corso dei vari articolo affronteremo :

 – Introduzione ai principi e ai concetti base di elettronica:  corrente elettrica, tensione, potenza, resistenza; le resistenze: a cosa servono e il codici colori; il tester e le misure elettriche; i condensatori; i diodi; i LED; i sensori(pulsanti, di luce, microfoni, di movimento,di umidità); il potenziometro; i relé.

 – Piattaforma hardware: componenti hardware della scheda Arduino; i primi passi con Arduino;interfaccia IDE di programmazione; modalità di installazione di Arduino IDE; driver; impostazioni COM; impostazioni del tipo di scheda Arduino; limiti della piattaforma; entrate digitali e analogiche, uscita digitale e analogica / button + potenziometro, led + transistor +motori; la connessione seriale con serial monitor.

 – Programmazione : la struttura degli sketch; le costanti e le variabili (char, byte, int, unsigned int, long, string);funzioni e procedure;operatori booleani; le strutture di controllo (if…else, for, while, do while, return, switch case, break, continue); funzioni temporali (unsigned long millis(), delay() ); le funzioni di input ed output (pin Mode(), digitalWrite(), int digitalRead(), int analogRead(), analogWrite(), unsigned long pulseln() );le librerie;
Salva e condividi questo articolo, verrà aggiornato mano mano con i link ai progetti sviluppati nei prossimi articoli! 

Autore dell'articolo: redazione

Avatar