india

Apple sposta la produzione di iPhone in India

Il mercato di Apple per quanto riguarda iPhone sembra essersi quasi saturato in Cina e USA, tanto da spingere la mela più famosa della storia a spostare la produzione di alcuni device.

L’azienda di Cupertino sta puntando gli occhi su uno dei paesi più grandi e allo stesso tempo meno sviluppati nel comparto della telefonia: l’India. In India infatti la popolarità di iPhone è inferiore rispetto a quella negli altri paesi. Questa condizione è caratterizzata sicuramente da un eccessivo costo di vendita determinato dalle spese di importazione. Così la Apple ha pensato bene di cominciare una produzione il loco in modo da ottenere un prezzo inferiore sul prodotto finito.

Apple insieme al partner taiwanese Wistron inizierà a produrre iPhone 6 e iPhone 6S entro 4 – 6 settimane in un impianto a Bangalore, al quale verrà aggiunto anche l’iPhone SE nel giro di circa tre mesi.

“Quasi tutti i preparativi sono stati fatti per l’avvio prima fase del progetto di Apple a Bangalore attraverso Wistron”

ha confermato un funzionario indiano al Wall Street Journal.

Perché Apple sta spostando la produzione in India?

Come già detto gli iPhone sono ancora troppo costosi per il mercato Indiano, un mercato potenziamente enorme per Apple. Una produzione a livello locale permetterebbe un taglio fino a $ 100 sul prezzo di iPhone, in gran parte dovuto alle tasse di importazione in India. Apple ha cercato alcune agevolazioni fiscali pesanti in cambio, ma le trattative con il governo indiano sono state dure e, secondo informazioni NON ufficiali il governo non ha ancora accettato la maggior parte delle richieste di Apple.

“Cercheremo di accogliere il più delle loro richieste il più possibile, ma anche loro devono apprezzare e capire i nostri limiti”

ha detto un funzionario che lavora a stretto contatto con il primo ministro indiano Narendra Modi. Attualmente, Apple ha una quota di mercato del 5% in India.

Fonte

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: