Amazon: Prima consegna tramite drone

Amazon: Prima consegna tramite drone

Tre anni fa Amazon aveva annunciato un audace progetto: consegnare i prodotti tramite dei droni; finalmente tutto ciò è diventato realtà. Il 7 dicembre 2016, Amazon effettua la prima consegna utilizzando un drone in Regno Unito, più precisamente a Cambridge. Questo progetto era iniziato  quest’estate quando Amazon aveva iniziato i suoi test proprio nel centro di smistamento della merce di Cambridge e mesi dopo sono riusciti nella loro impresa, realizzando la prima consegna vera e propria. Ovviamente questa è ancora una fase sperimentale, infatti questo servizio è disponibile solo per poche abitazioni, nel raggio di qualche chilometro dal centro di smistamento.

Drone di Amazon Prime Air

La consegna è stata veramente rapida, infatti sono trascorsi solo 13 minuti dal momento dell’ordine online all’arrivo del prodotto e il drone ha superato i 122 metri d’altezza per raggiungere l’abitazione dell’acquirente. Tutto questo è testimoniato da un video che Amazon ha pubblicato solamente una settimana dopo la consegna.

Amazon prima consegna con drone

Amazon Air (la parte del colosso dell’e-commerce che si occupa di questo progetto) è molto ambiziosa, infatti il suo obiettivo è quello di espandere la sua zona di consegne in tutto il mondo e di definire un tempo massimo di consegna di 30 minuti, dall’acquisto alla consegna. Questo sarà il futuro, ma intanto sta sperimentando queste tecnologie con vari centri sperimentali sparsi in tutto il mondo (Stati Uniti, Inghilterra, Israele e Austria).

Il punto di forza di questo servizio sta proprio nella rapidità, infatti questi droni essendo completamente autonomi e gestiti dal Gps, non richiedono l’intervento di un “pilota”; quindi, una volta caricato il pacco (di peso non maggiore di 2,7 kg), possono consegnarlo e ritornare al centro di smistamento autonomamente e in breve tempo.

Amazon, sulla sua pagina di FAQ, ha risposto che i droni hanno il permesso di volare solo nelle ore diurne, nei giorni dove le condizioni climatiche lo permettono; i droni lavoreranno in uno spazio aereo a loro riservato, a bassa quota, per non interferire con le rotte degli altri veivoli.

E’ ancora lontano il giorno in cui riceveremo i prodotti acquistati su Amazon grazie ad un drone, ma basti pensare che, tre anni fa, il progetto del CEO Jeff Bezos venne considerato come una battuta.

Quindi non ci resta che aspettare.

 

Fonte

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: