Xiaomi Redmi Note 4X in vendita su Geekbuying

Il nuovo device di Xiaomi è il RedMi Note 4X, un mix tra RedMi Note 3 Pro e RedMi 4 Pro, ufficialmente in prevendita sul sito cinese Geekbuying. Presentato nelle scorse ore dalla casa cinese, il device è molto interessante e si prospetta, se manterrà il rapporto qualità/prezzo caratteristico degli Xiaomi, un best-buy.

[maa id=’1′]

Xiaomi RedMi Note 4X

Come anticipato poco sopra, il device è indubbiamente un mix tra i due dispositivi più interessanti della fascia media del colosso cinese. Quest’ultimo, infatti, dispone di un display da 5.5 pollici IPS FullHD (1920×1080 pixel) con vetro 2.5D. A bordo è presente il più che ottimo Qualcomm Snapdragon 625 MSM8953 Cortex-A53 (lo stesso SoC presente sul RedMi 4 Pro) accompagnato dalla GPU Adreno 506. A far girare in maniera ottimale il device, 3/4 GB di RAM con 32/64 GB di memoria interna, espandibili a loro volta tramite MicroSD.

La fotocamera, nota sempre dolente sui dispositivi orientali, è dotata di un sensore da 13 megapixel, f/2.0, PDAF, accompagnato da flash dual-tone; lato anteriore, il sensore è da 5 megapixel, f/2.0, lente 85° per selfie più ampi.

Lato batteria, punto forte della serie RedMi, è da 4100 mAh. Sicuramente, vista l’ottimizzazione della MIUI, la resa sarà strepitosa.

Prezzo e disponibilità

Dello Xiaomi RedMi Note 4X esisteranno più versioni, una special ed una regular.

Xiaomi Redmi Note 4X “Hatsune Miku”, la special, è disponibile con una confezione particolare che include, oltre allo smartphone, anche un Mi PowerBank ed alcune custodie a tema. I colori disponibili sono Champagne Gold, Platinum Silver, Matte Black, Hatsune Green e Cherry Pink.

Il prezzo di questa variante, la più ricca da 4GB di RAM e 64 GB di storage interno, dovrebbe essere di 1.299 yuan, circa 180€ (sul sito non è ancora disponibile)

La versione regular invece, con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, sarebbe dovuta costare 999 yuan (135€ circa), costa invece ad ora circa 185€. I colori di quest’ultimo sono gli stessi della precedente.

 

Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti e seguiteci sulla pagina ufficiale di Facebook, sul canale YouTube e tramite l’applicazione ufficiale presente sul Google Play Store

Autore dell'articolo: redazione