things

Things, quando la produttivita’ si unisce alla bellezza

Introduzione

Nella mia vita ho avuto modo di provare moltissime applicazioni, ma sono sempre stato attratto da quelle appartenenti alla categoria produttivita’. Oggi sono qui per presentarvi, dal mio punto di vista, la migliore applicazione TO-DO per dispositivi Apple. Per chi non sapesse cosa sono i TO-DO Manager, sono delle app che servono per gestire i propri impegni in maniera efficiente e nel caso di questa applicazione, sofisticata.
Things e’ l’applicazione in questione, sviluppata dalla software house CulturedCode, ed e’ disponibile per Mac (49,99 €), iPad (19,99 €), iPhone (9,99 €) e Apple Watch, ci tengo a precisare che quella per Apple Watch e’ incorporata nella versione per iPhone.

Analizziamo Things

Ora andiamo ad analizzare il funzionamento, perche’ Things si basa su delle sezioni ben distinte.

L’applicazione ha una interfaccia semplicissima, suddivisa in 6 categorie:

  • Inbox -> inbox e’ una sezione in cui l’utente inserisce i TODO provvisoriamente;
  • Today -> questa e’ la sezione più importante, che contiene le cose da fare nel giorno stesso, evidenziate di giallo (se hanno la scadenza nel giorno stesso di rosso);
  • Next -> qui potrai trovare tutti i TODO che hanno una scadenza e che potresti fare oggi come domani;
  • Scheduled -> contiene TODO che hanno un inizio definito. In questa categoria si avra’ inoltre la possibilita’ di inserire una data nella quale e’ preferibile eseguire il TODO; inoltre troviamo un comodo pulsante che ci permettera’ di creare TODO che si ripeteranno in intervalli di tempo definiti dall’utente;
  • Someday -> qui puoi mettere tutti i TODO che potrai svolgere in qualsiasi momento;
  • Logbook -> in questa sezione puoi trovare lo storico di tutti i TODO che hai fatto in passato;

Come possiamo aggiungere un TODO? Semplice, basta premere il pulsante + e potremmo specificare diversi parametri, tra i quali troviamo il titolo, una nota per avere una descrizione più dettagliata, tag e data di scadenza.

Things ha inoltre 3 strumenti molto comodi per l’organizzazione dei TODO:

  • Progetti -> con essi si possono raggruppare più’ TODO in una lista, ad esempio una lista della spesa
  • Aree -> servono per distinguere vari progetti o TODO, cosi’ da poterli ritrovare più’ facilmente
  • Tag -> sono utilizzati per una ricerca più mirata e una maggiore organizzazione dei TODO

Cloud Sync e utilizzo con Siri

L’ultima feature che mi ha fatto innamorare e’ il cloud sync. Attraverso il Things Cloud, creando un account, in 1 secondo avrete tutti i vostri TODO sincronizzati nei vari dispositivi.

Una funzione carina, ma non molto pratica, e’ la possibilità di aggiungere TODO tramite Siri; questo avviene passando per l’app promemoria di Apple e importandoli singolarmente. Speriamo che, in un futuro aggiornamento, CulturedCode implementi le API di Siri, fornite con iOS 10, per eseguire questo procedimento direttamente nell’app.

Conclusioni

Questa app e’ davvero promettente. Gli sviluppatori rilasciano costantemente aggiornamenti molto corposi, ma c’e’ ancora molto lavoro da fare, come ad esempio dei veri e propri promemoria, in modo tale da essere notificati quando dovuto. L’unico punto dolente secondo il mio parere e’ il costo: infatti per avere la suite completa bisognera’ sborsare ben 80 €, un prezzo non indifferente.

Scarica Things

Per scaricare l’app basta recarvi qui:

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: