Samsung potrebbe rimettere in commercio i Galaxy Note 7 ricondizionati! (con una nuova batteria)

Mentre un futuro Galaxy Note 8 sembra in fase di produzione e dovrebbe essere rilasciato nella seconda metà di quest’anno, Samsung non sembra arrendersi con il Galaxy Note 7. Come sappiamo, tutti i Note 7 dell’anno scorso furono richiamati da Samsung stessa per gravi problemi alla batteria.

I vecchi Galaxy Note furono largamente criticati per la loro effettiva pericolosità. A molti utenti sono letteralmente esplosi mentre erano in carica o addirittura in mano. Il danno di immagine per Samsung fu ed è tuttora immenso. Di conseguenza, per riparare al danno causato, la compagnia sta cercando in tutti i modi di investire per rivoluzionare il mercato degli smartphone di quest’anno, e ovviamente di evitare il ripetersi di tali disastri.

[maa id=’1′]

Secondo il Korea Economic Daily, Samsung è intenzionata a vendere dei Galaxy Note 7 ricondizionati a partire da giugno. Secondo le fonti però, questi Note 7 (che la compagnia assicurano saranno perfettamente sicuri e funzionanti) saranno venduti principalmente in mercati di paesi emergenti. Ciò significa principalmente India e Vietnam. Si parla però della possibilità che anche in Corea del Sud vengano venduti questi smartphones, ovviamente a prezzo ridotto.

Samsung: Galaxy Note 7 (ricondizionato) potrebbe tornare in commercio

Sempre secondo il quotidiano, la batteria di questi Galaxy Note 7 ricondizionati sarà sostituita da un’altra di capacità minore. Inizialmente, lo smartphone era dotato di una batteria da 3500 mAh. Le versioni riparate avranno invece una batteria che potrà variare da 3000 a 3200 mAh. Inoltre, il case esterno verrà sostituito da uno nuovo, mentre gli altri componenti interni verranno riutilizzati.

Non molto tempo fa fu infatti dichiarato che il problema dei Note 7 era dovuto esclusivamente alle batterie, e non alle altre componenti interne. Dunque questi “nuovi” smartphones dovrebbero funzionare perfettamente, secondo Samsung. Sembra esserci un altro motivo sotto la scelta di rimettere in vendita i Note 7. Il ministero dell’ambiente coreano ha infatti minacciato di multare pesantemente Samsung in caso di uno smaltimento non corretto dei devices.

Si parla di ben 3 milioni di smartphones ritirati dal mercato, e altri 2.5 milioni di unità in standby. Un numero impressionante di dispositivi da smaltire, soprattutto a livello di costi. Nel caso Samsung dovesse riuscire a vendere la maggior parte dei Note 7 ricondizionati, ci guadagnerebbe e ovvierebbe alla multa che dovrebbe pagare. Ovviamente si spera che il prezzo sia accettabile: per un prezzo alto non varrebbe la pena acquistare un vecchio smartphone ricondizionato.

Via

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: