La BTicino continua la svolta smart e tech

È la più importante azienda italiana del settore delle infrastrutture digitali ed elettriche, e da alcuni anni è leader anche a livello internazionale, ma per resistere alle innovazioni tecnologiche e alle evoluzioni nel campo della domotica (e affini) anche la BTicino deve cambiar forma: si spiega così lo sviluppo e il lancio in grande stile di una nuova serie, Living Now, composta di interruttori, placche e prese nativamente connessi.

Svolta tech per BTicino. Il rapporto tra BTicino e tecnologia è ovviamente lungo e fortunato: sul sito emmebistore.com, uno dei rivenditori online del marchio lombardo (poi acquistato dal gruppo francese Legrand), si possono ad esempio scoprire le gamme di citofoni e videocitofoni di ultima generazione, facilmente installabili per ogni esigenza. Ma con la serie Living Now si punta a un obiettivo ancor più ambizioso, ovvero anticipare le tendenze della smart home e proporsi sin da subito come sinonimo di qualità, cura e, sempre più, innovazione.

Una nuova linea nativamente smart. La principale caratteristica della serie di interruttori, placche e prese Bticino Living Now deriva dalla capacità di integrarsi nei più diffusi sistemi domotici, come Apple Homekit, Google Home e Amazon Alexa, e di dialogare con gli smart speaker stanno diventando sempre più comuni anche nelle case italiane. Il funzionamento del sistema si fonda su un gateway posizionato all’interno di una placchetta, in grado di comunica con la rete Wi-Fi domestica, mentre gli interruttori sono in dialogo tra loro attraverso l’innovativa tecnologia ZigBee, che assicura un consumo di energia più ridotto.

Le caratteristiche. Altre caratteristiche interessanti sono la possibilità di utilizzare il comando generale, che con un solo click consente di spegnere tutte le luci e abbassare le tapparelle o attivare uno scenario tra quelli impostati; attraverso l’app, invece, si possono utilizzare i comandi dallo smartphone per visualizzare e controllare lo stato di luci, tapparelle e prese di energia connesse, limitando i consumi e riducendo gli sprechi.

Living Now ridefinisce gli standard del settore. L’azienda italiana ha puntato molto su questa linea civile elegante e tecnologicamente avanzata che, come dice il comunicato ufficiale, “cambia il rapporto tra comando e funzione” e “trasforma la placca in interfaccia adattandosi a ogni tipologia di contesto e impianto”. Lo spiega ancora meglio Franco Villani, Amministratore Delegato di BTicino, che ha ricordato come “siamo partiti da una delle pietre miliari dell’azienda – la serie di interruttori, prese e placche Living, nata nel 1985 e tuttora colonna portante del catalogo BTicino – per ridefinire gli standard del settore“.

Le parole di Villani. Il manager è entrato anche nei dettagli della nuova serie, progettata sulla base di una convinzione: “i prodotti connessi ormai sono ovunque e noi abbiamo approfittato di questa tecnologia per portarla nelle case attraverso la possibilità di migliorare la quotidianità con funzioni”. Per Villani, il lancio di “Living Now la serie civile consente di trasformare un impianto tradizionale in un impianto smart senza cambiare le normali abitudini di cablaggio”, perché , l’installazione è molto semplice e non differisce da quella di apparecchi tradizionali, e anzi un sistema brevettato di leve consente l’allineamento costante dei tasti e la capacità di adattare le placche anche su mura imperfette.

Un video con Laura Chiatti. A dimostrazione dell’impegno e della cura riservati dal gruppo a questo prodotto citiamo un ultimo esempio: per presentare la nuova linea civile 2.0 la BTicino ha deciso di realizzare un video trailer promozionale, che ha visto Laura Chiatti fra i protagonisti, proiettato in in contemporanea in 27 sale cinematografiche italiane.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: