È battaglia tra produttori nel settore proiezione

Sony, Fujifilm, Jvc, Panasonic sono solo alcuni dei nomi delle grandi Case che si stanno dando battaglia nel settore proiettori, spingendo sempre più in alto l’asticella della qualità della loro offerta tecnologica: sono in arrivo grandi innovazioni per questi prodotti, come ad esempio l’introduzione della risoluzione 8K.

Le novità nel settore videoproiezione

In questi ultimi mesi sembra dunque che il segmento della videoproiezione professionale sia attenzionato in maniera molto particolare dalle grandi compagnie internazionali, che oltre a concentrarsi sullo sviluppo e sul lancio di nuove macchine portano avanti anche la ricerca sulle varie componenti dei dispositivi: ne abbiamo conferma su lampexpert.it, piattaforma di distribuzione online di lampade per video proiettori, che ogni giorno arricchisce il suo catalogo di nuovi prodotti specifici per questi device.

Le proposte JVC

La notizia più interessante arriva da JVC Kenwood, che nella grande fiera internazionale IFA 2018 di Berlino ha presentato in anteprima i nuovi prodotti della sua linea di videoproiettori, che portano a sei modelli la gamma in commercio: il dispositivo più piccolo si chiama LX-UH1 e vanta risoluzione 4K ed è dotato di tecnologia DLP con lens shift e compatibilità HLG; si passa al modello DLA-X7900 con tecnologia D-ILA, e poi ancora ai DLA-N5 e DLA-N7 a risoluzione nativa 4K, per arrivare al DLA-Z1 con sistema d’illuminamento laser. Infine, il top di gamma, il modello DLA-NX9 a risoluzione 8K grazie al meccanismo e-shift che raddoppia la risoluzione in diagonale.

Sony punta sul laser

Non si fa attendere la risposta di Sony, che si affida in maniera convinta alla tecnologia laser, che assicura innanzitutto una resa ad alta luminosità in grado di produrre immagini nitide abbinate a costi di manutenzione quasi nulli; gli ultimi dispositivi messi in vendita dai giapponesi sono i proiettori Laser professionali VPL-FHZ120L e VPL-FHZ90L, destinati entrambi all’impiego in ambienti di grandi o medie dimensioni e dotati di pannelli 3LCD BrightEra di nuova generazione.

Il più piccolo proiettore 4K+

Punta invece sulle dimensioni compatte la Panasonic, che ha messo in commercio da questo mese di ottobre il nuovo modello RQ22K, ritenuto dagli operatori del settore il proiettore più leggero e piccolo al mondo in grado di supportare il formato 4K+. La sua praticità lo rende particolarmente adatto per mostre, installazioni permanenti ed eventi live, garantendo sia affidabilità che resa qualitativa: in questo senso, il processore Real Motion da 240 Hz con Quad Pixel Drive è in grado di proiettare un numero di pixel percettibilmente maggiore rispetto agli altri proiettori, senza sfocature e sfarfallii.

Arriva un dispositivo con obiettivo orientabile

Manca ancora qualche mese, infine, al debutto ufficiale del gioiellino di Fujifilm, che però ha già acceso l’interesse della stampa specializzata: la compagnia giapponese ha infatti annunciato di essere al lavoro per la produzione di un nuovo proiettore con un obiettivo orientabile, che aiuterebbe e non poco i clienti alla ricerca di flessibilità per la propria attività. Al momento attuale, i proiettori consentono piccole modifiche per la regolazione dell’immagine, relative a controllo di zoom e messa a fuoco, mentre le simmetrie in genere sono affidate a controlli digitali non sempre efficaci. Il sistema innovativo di Fujifilm si affida a un insieme di specchi che consente di muovere l’obiettivo in ogni direzione per orientare la proiezione sia sulla parete che sul soffitto, senza modificare la posizione del proiettore.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: