Android Q

Android Q include la modalità desktop

Anche se molti modelli di Smartphone stanno ancora attendendo il rilascio di ccccccc, ecco che da un paio di giorni Google ha rilasciato la Beta della prossima versione del suo sistema Operativo, ovvero Android Q. E dalla prima beta abbiamo avuto modo di scoprire le nuove funzionalità che Google NON HA menzionato nel suo comunicato ufficiale.

Android Q ha la modalità Desktop

Una caratteristica molto interessante, nascosta all’interno di Android Q, è la modalità Desktop. Scoperta da XDA-Developers, la funzione consente di abilitare una modalità Desktop sui Google Pixel, simile a DeX di Samsung.

La Modalità consente anche di aggiungere collegamenti al Desktop e di avviare altre finestre anche se, quando viene abilitato, la barra di stato e quella di navigazione restano invariate. Ma stiamo comunque parlando di una versione BETA, che potrà essere aggiornata e migliorata prima del rilascio ufficiale.

Per provare la nuova Modalità Desktop di Android Q basta accedere alle Opzioni Sviluppatore del Google Pixel, dopo aver ovviamente installato la Beta, e attivare l’opzione Forza Modalità Desktop. Una volta fatto questo basta avviare l’attività nel programma di avvio utilizzando il seguente comando: “adb shell am start -n “com.google.android.apps.nexuslauncher / com.android.launcher3.SecondaryDisplayLauncher”.

Altre Funzionalità

Un’altra novità degna di attenzione è la possibilità di personalizzare l’orologio sulla schermata di blocco. Ci sono tre opzioni di scelta per l’orologio, oltre a quello digitale: abbiamo l’orologio con il Testo, quello con le Bolle e quello Analogico.

Attualmente tutti questi orologi sono incompleti, alcuni non mostrano la data o il tempo altri, come quello con le bolle, mostrano anche l’ora digitale.

Ma, come detto prima per la modalità Desktop, ci troviamo di fronte ad una versione Beta che sarà ovviamente aggiornata e modificata.

A Maggio scopriremo tutto

Queste sono solo alcune delle nuove funzionalità scoperte nella Beta di Android Q. Da qui a Maggio, quando ci sarà il rilascio ufficiale nel corso del Google I/O, ne verranno fuori sicuramente molte altre.

[adrotate banner=”10″]

Non ci resta che attendere ancora un paio di mesi per scoprire come Google abbia migliorato il suo sistema operativo per smartphone, scoprendo anche come verrà applicato il tutto ai nuovi device pieghevoli che stiamo scoprendo proprio in queste settimane.

VIA

 

 

 

 

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: