BHIM

BHIM: l’app indiana per le transazioni digitali

In vista del nuovo anno, ormai imminente, il primo ministro indiano Narendra Modi ha ufficializzato, oggi, il lancio dell’app BHIM che rappresenta il nuovo sistema di pagamento mobile della nazione.

BHIM: la sfida indiana per un’economia cashless

BHIM, il cui acronimo sta per Bharat Interface for Money, è la scommessa indiana per una transizione verso un’economia cashless, che richiede solo uno smartphone per effettuare ogni sorta di transizione.

Sul palco del DigiDhan Mela a Nuova Delhi, il primo ministro Modi ha utilizzato un Google Pixel per dimostrare quanto possa essere facile, attraverso l’uso dell’app, inviare denaro a chiunque in pochi secondi con solo un numero di telefono e un indirizzo di pagamento. Una volta collegati con il destinatario ed aver identificato quest’ultimo, convalidare il trasferimento diventa una questione molto semplice, basta, infatti, digitare un codice pin o usare l’identificazione mediante impronta digitale.

Uno dei principali e maggiori vantaggi di BHIM è il fatto che per funzionare non necessita di una connessione dati, rendendo disponibile il pagamento sia per gli utenti che non dispongono di un piano Internet sia per gli utenti che vivono in aeree con una debole copertura del segnale.

Una lotteria per incentivare l’uso di BHIM

Per cercare di convincere quanti più utenti ad utilizzare questa app, il Primo Ministro indiano ha indetto una lotteria con premi giornalieri da 1000 Rupie indiane per i primi 100 giorni in cui il servizio è attivo. Tutti coloro che faranno transazioni da almeno 50 Rupie, saranno automaticamente in lizza per vincere il premio giornaliero.

L’app BHIM è già compatibile con oltre 30 istituti di credito ed è disponibile per il sistema operativo Android, con il supporto ad iOS che arriverà a breve.

BHIM
La presentazione dell’app BHIM

Via

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: