batteri ISS vita aliena

Trovati batteri sulla Stazione Spaziale Internazionale: vita Aliena?

Secondo un cosmonauta che ha visitato il satellite, i batteri trovati all’esterno della stazione spaziale internazionale potrebbero essere una vita aliena.

Gli astronauti dello spazio prelevano regolarmente campioni e materiali dall’esterno della stazione quando si dirigono all’esterno per ciò che viene ufficialmente chiamato “attività extraveicolare”. Questi campioni vengono poi portati agli scienziati sulla Terra, che li studiano per capire il funzionamento della Stazione Spaziale Internazionale e possibilmente la vita nello spazio. Leggi di più a proposito di Trovati batteri sulla Stazione Spaziale Internazionale: vita Aliena?

HP ENVY Zero-Gravity

HP ENVY Zero-Gravity, la prima stampante pensata per lo Spazio

Nel 2016 la NASA ha scelto le workstation HP ZBook per la sua International Space Station (ISS) e circa 120 ZBook saranno utilizzate per supportare le operazioni e le missioni, con l’obiettivo aggiuntivo di ridurre i costi. Nel 2017, l’ente spaziale americano ha inoltre selezionato la stampante HP OfficeJet 5740 quale “Next Generation Printer”, una stampante di nuova generazione che sostituirà i modelli attualmente a bordo dell’ISS. Per ripagare questa fiducia, HP ha sviluppato una stampante pensata espressamente per l’utilizzo sulla stazione spaziale, la HP ENVY Zero-Gravity.

Leggi di più a proposito di HP ENVY Zero-Gravity, la prima stampante pensata per lo Spazio

organi

Organi artificiali, al via la sperimentazione sullo spazio

Gli scienziati della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) inizieranno presto nuove ricerche su organi-su-chip nella speranza di fare una rivoluzione della medicina. Cinque progetti affrontano cinque diversi argomenti, tutti che dovrebbero chiarire gli effetti della microgravità sul corpo umano. © Matteo Incani – Riproduzione Riservata Finanziati dal Centro Nazionale per lo Sviluppo delle Scienze Transazionali (NCATS) […]

stazione spaziale

Due nuovi astronauti nella Stazione Spaziale Internazionale

La missione Expedition 51, nella giornata odierna, ha compiuto nuovi, importanti progressi.

Dopo un volo di circa 6 ore, l’astronauta Jack Fischer e il cosmonauta Fyodor Yurchikhin hanno raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) alle 9:18 di questa mattina. I due sono giunti alla stazione a bordo della navicella Soyuz MS-04, lanciata dal Kazakistan alle 3:13. Dopo aver orbitato per 4 volte attorno alla Terra, è stato effettuato l’attracco.

Leggi di più a proposito di Due nuovi astronauti nella Stazione Spaziale Internazionale

Dragon SpaceX - ISS

Recuperata capsula dalla ISS: contiene tessuti di roditore e superbatteri

La capsula Dragon – in foto – è stata da poco recuperata nell’oceano pacifico. Questa particolare “navicella” di proprietà SpaceX è in grado di riportare a terra grossi carichi dalla ISS. La massa riportata a terra ammonta a 1600 kg, il suo contenuto? Molto curioso. Principalmente tessuti di roditore e ceppi di superbatteri.

Leggi di più a proposito di Recuperata capsula dalla ISS: contiene tessuti di roditore e superbatteri

NASA

NASA: nuovi strumenti sulla ISS per l’Osservazione della Terra

Tutti noi conosciamo la Stazione Spaziale Internazionale della NASA, l’avamposto che orbita sopra le nostre teste a 400 km di altezza e ad una velocità di 27.000 km/h. A bordo della Stazione vengo svolti diversi esperimenti di diversa natura, da medica a biologica a pura ingegneria. Dalla Stazione si osserva anche il nostro pianeta, per […]

Proton-M

Il razzo russo Proton-M resterà fermo altri tre mesi e mezzo

Dopo l’ennesimo fallito tentativo di lanciare uno dei suoi razzi, la Roscosmos, agenzia spaziale russa, decide di rinviare il lancio del suo razzo Proton-M. La decisione è stata annunciata dal vice primo ministro russo Dmitry Rogozin. Dmitry ha dichiarato di voler sospendere l’attività del razzo per altri tre mesi e mezzo. Il tutto è stato deciso dopo che, a Dicembre 2016, un altro razzo era esploso dopo pochi minuti dal decollo. Il problema era stato causato da un errore del motore di terzo stadio. Tra le altre cause, una probabile svista a livello di assemblaggio.

Leggi di più a proposito di Il razzo russo Proton-M resterà fermo altri tre mesi e mezzo

AIM ESA asteroide

Progetto AIM di ESA per deviare gli asteroidi

Il mondo della fantascienza è pieno di episodi in cui un asteroide dalle dimensioni colossali minaccia la Terra, obbligando gli uomini a creare piani più o meno fantasiosi per distruggerlo o per deviarlo. Secondo molti scienziati fu proprio un asteroide a eliminare i dinosauri dalla Terra, causando cataclismi di dimensioni planetarie. Per evitare che tutto […]

NASA: Grazie a SpaceX non ha più bisogno della Russia

NASA: Grazie a SpaceX non ha più bisogno della Russia

É passato un po’ di tempo da quando la NASA ha inviato un astronauta dalla terra verso le stelle, ma presto potrebbe diventare un evento abbastanza usuale. Oggi, l’agenzia ha annunciato di aver ordinato che una seconda flotta ISS sia inviata attraverso lo SpaceX di Elon Musk per permettere la rotazione del personale. Questo è […]