VPN: la Cina decide di bandire il modo per evadere la censura

Dopo che le autorità cinesi hanno bloccato l’accesso a grandi siti, come per esempio Twitter, Facebook, Youtube e molti altri, per contrastare questo, molti residenti hanno iniziato ad utilizzare reti private virtuali (VPN). Da questa settimana questo potrebbe essere un crimine. L’utilizzo di VPN e connessioni speciali in Cina ora deve essere approvato dal governo, rendendo quindi questi servizi illegali. Il Ministero dell’Industria e dell’Informazione Tecnologica ha annunciato queste nuove norme, domenica, come dichiara il South China Morning Post. Questo avvenimento è stato definito un “clean up” delle connessioni ed entrerà in vigore immediatamente, fino al 31 marzo 2018. Leggi di più a proposito di VPN: la Cina decide di bandire il modo per evadere la censura