animali strani

Tre tra le più strane creature del pianeta

Matt Simon, scrittore della rivista mensile statunitense Wired, ci presenta tre animali strani che lo hanno colpito particolarmente. Li ha trovati così interessanti che, nel corso di questo 2016, si è recato nell’accademia di scienze, a San Francisco, per vederli di persona. Strane creature che popolano il nostro pianeta. E’ risaputo che c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire, nel mondo. Oggi ci concentreremo su tre strane creature: il martin pescatore, lo scarabeo rinoceronte e uno strano insetto con la testa a forma d’arachide. I tre esemplari hanno attirato l’attenzione di Matt per motivi diversi. Analizziamoli uno alla volta.

Il kingfisher: il martin pescatore

Conosciuto all’estero col nome di kingfisher, il martin pescatore è il nome comune della famiglia di uccelli Alcedinidae. Coda corta, testa larga e becco lungo, l’esemplare appartiene all’ordine dei Coraciiformes. Il nome deriva dal greco kórax e dal latino formes. A forma di corvo, letteralmente. I Coraciiformi presentano più di 158 specie diverse. Jack Dumbacher, direttore del reparto di ornitologia e mammologia dell’università di San Francisco, spiega alcuni comportamenti dell’esemplare. Il martin pescatore osserva lo specchio d’acqua da un ramoscello posto in alto. Poi si tuffa e afferra la preda col suo lungo becco. Ritorna su e la sbatte sul ramo per ammazzarla.

Animali strani: lo scarabeo rinoceronte

L’Oryctes nasicornis, comunemente conosciuto come scarabeo rinoceronte, è un insetto appartenente alla famiglia degli Scarabaeidae. Non è difficile indovinare il perché del suo nome. Il maschio di scarabeo rinoceronte presenta un corno, proprio come i rinoceronti.

Difficilmente avvistabile di giorno, l’insetto è un animale prettamente notturno. Una caratteristica di questi animali strani è che non si nutrono. La loro vita dura poche settimane. In questo breve lasso di tempo, consumano le riserve accumulate nel loro stato larvale. La specie è diffusa in Europa, Nord Africa e nel cosiddetto Vicino Oriente. Michelle Trautwein, del reparto di entomologia, spiega perché le femmine non presentino il corno. Dice che al maschio il corno serve semplicemente per lottare.

Animali strani: gli insetti con la testa a forma di arachide

Queste strane creature presentano una strana testa. Michelle Trautwein ci spiega che viene usata per spaventare possibili predatori. La grandezza del capo dovrebbe risultare spaventosa e allontanare ogni pericolo per questi strani insetti. Un’altra difesa utilizzata dall’esemplare sono le enormi ali, simili a quelle di una falena.

Queste sono solamente tre delle tantissime strane creature che popolano il nostro pianeta. Quanto altro c’è da scoprire?

Via

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: