tesla roadster elon musk modalita volo

Tesla Roadster: Elon Musk, “modalità VOLO segreta” per la sua sportiva elettrica.

Il Roadster può presentarsi con un “pacchetto di aggiornamento speciale”, che consente di volare per  brevi saltelli. Il boss di Tesla, Elon Musk, ha entusiasmato i fan di un evento in California la scorsa settimana, quando ha svelato una nuova brillante auto sportiva elettrica chiamata Roadster.

Capace di passare da 0 a 60 miglia all’ora in 1,9 secondi e con una velocità massima di oltre 250 miglia all’ora, Telsa afferma che la Roadster sarà l’auto di serie più veloce di sempre. Ma ieri, Musk ha rivelato un altro dettaglio intrigante. Quando il Roadster sarà in vendita nel 2020, potrebbe avere un’opzione di volo speciale.

“E da chiarire che questa è la prestazione del modello base”, ha detto, riferendosi alla vettura annunciata all’evento di venerdì. “Ci sarà un pacchetto di opzioni speciali che la porterà al livello successivo. “Non diremo che il prossimo pacchetto speciale di aggiornamento Roadster consentirà sicuramente di far volare brevi hop, ma forse …” “Certamente e’ possibile, e’ solo una questione di sicurezza: la tecnologia missilistica applicata a un’auto apre possibilità rivoluzionarie”.

Elon Musk afferma che l’auto sportiva elettrica Tesla Roadster ha una modalità VOLO segreta

Tesla è nota per aver rilasciato aggiornamenti software over-the-air che sbloccano prestazioni extra nelle sue auto, quindi forse non sorprende che l’azienda stia già lavorando per rendere il Roadster ancora più veloce. Tuttavia, il suggerimento che si potrebbe effettivamente sollevare dal terreno è piuttosto stravagante – anche per Musk.

D’altro canto, come amministratore delegato del produttore aerospaziale SpaceX, Musk ha un sacco di accessi alla tecnologia missilistica, e potrebbe anche essere alla ricerca di modi per impollinare le due società. La provocazione arriva dopo che la casa madre di Volvo, Geely, ha confermato la sua intenzione di acquistare Terrafugia la compagnia di macchine volanti la scorsa settimana.

Fondata nel 2006 da cinque laureati premiati del Massachusetts Institute of Technology, Terrafugia ha trascorso l’ultimo decennio a sviluppare una gamma di concept di macchine volanti.

Terrafugia

La compagnia punta a consegnare la sua prima auto volante sul mercato nel 2019, con la prima auto volante al mondo a decollo e atterraggio verticale (VTOL) messa a disposizione entro il 2023. Prima annunciato nel 2013, il TF-X è un veicolo elettrico ibrido con un motore a 300 cavalli, che avrà la capacità di viaggiare fino a 500 miglia con una velocità di crociera di 200 miglia all’ora.

Nel frattempo le compagnie, tra cui Google e Airbus, stanno sviluppando i propri concept di macchine volanti, e Uber ha recentemente assunto l’ingegnere della NASA Mark Moore per sviluppare il suo programma “Elevate”.

La visione di Uber per “aviazione su richiesta” coinvolge i partner che acquistano veicoli elettrici simili ad elicotteri che possono decollare e atterrare verticalmente, allo stesso modo in cui trasportano i taxi oggi.

Via

Autore dell'articolo: Vincenzo Amodeo

Avatar