Skill Alexa contro il bullismo

Skill Alexa contro il bullismo e cyberbullismo

Nasce “Bulli-Off”, la prima Skill Alexa contro il bullismo e cyberbullismo.

La Skill si pone l’obiettivo di debellare i fenomeni di oppressione che si verificano, oramai sempre più frequentemente, nell’universo delle tecnologie digitali. Specialmente nell’uso improprio che si fanno delle stesse.

Skill Alexa, annunciata durante la tappa del “roadshow Palla in Rete”, ha come scopo, quello di riuscire a eliminare questo fenomeno dilagante.

Amazon In The Community, ha supportato la creazione di Bulli-Off. Essendo un programma che si basa proprio sulla sicurezza dei giovani, impiega le sue risorse e le sue competenze, per far si che si possa costruire e vivere un futuro migliore. Leggi di più a proposito di Skill Alexa contro il bullismo e cyberbullismo

Instagram nel mirino

Instagram nel mirino: rimosse foto autolesioniste

Instagram nel mirino per via di foto autolesioniste che mettono di nuovo al centro della bufera il social network. Dopo la morte di un’adolescente in Gran Bretagna, si torna ad eliminare le foto con messaggi subliminali. Principalmente tendenziosi all’autolesionismo. Questo anche a seguito delle proteste dei genitori della vittima.

Adam Mosseri, a capo della piattaforma di fusione proprietà di Facebook dichiara:

Rimuoveremo anche altre immagini che potrebbero non mostrare autolesionismo o suicidio, ma che includono materiali o metodi associati“.

Lo spiega in un post ufficiale, nel quale si esprime duramente verso le immagini e i contenuti autolesionistici virali sull’App. Leggi di più a proposito di Instagram nel mirino: rimosse foto autolesioniste

Internet: bambini protetti

Internet: bambini protetti grazie a CIRCLE® CON DISNEY

Internet: bambini protetti da un grande alleato di casa NETGEAR, che li tutela con un Parental Control; per evitare rischi dannosi che si celano dietro la rete.

La generazione dei nati dopo il 1995, è definita “Z”. Sono giovanissimi che ogni giorno navigano sul web, spesso con ingenuità e che, altrettanto spesso corrono dei pericoli anche inconsapevolmente.

Secondo alcuni dati, circa l’80% dei giovani che navigano sul web, sono nella fascia d’età compresa tra gli 11 e i 15 anni. Mentre, ben il 90% comprende un’età tra i 16 e i 20 anni.

Purtroppo, tablet, pc e smartphone sono parte fondamentale della generazione Z che ne fa un elevato utilizzo nella vita di tutti i giorni. App, messaggistica e internet sono parte integrante della quotidianità e spesso, la naturalezza, a volte sprezzante della possibile minaccia li rende esposti e vulnerabili.

I Centennials, cimentandosi ogni giorno con la rete, spesso si approcciano con contenuti poco adatti alla loro età. Peggio accade quando entrano in gioco aspetti più gravi.

I genitori, in quest’ambito, hanno un ruolo fondamentale nella gestione dei contenuti online. Infatti, qualora i figli venissero a contatto con contenuti non adatti, devono agire tempestivamente. Leggi di più a proposito di Internet: bambini protetti grazie a CIRCLE® CON DISNEY

Facebook

Facebook inserisce un’App per i giovani

Facebook prova a riconquistare i giovani stufi dei blocchi adottati dalla piattaforma Novità in casa Facebook. Video divertenti e meme, cioè immagini che fanno riferimento ad un contenuto che in poco tempo diviene addirittura virale. Con questa nuova pensata Facebook cerca di riconquistare i più giovani. Infatti, secondo una ricerca del Pew Research Center effettuata solo […]

Facebook

Facebook ha in serbo una bella novità per tutti

Uno dei problemi più fastidiosi che possono capitare su un social network come Facebook, è avere dei commenti indesiderati sulla propria bacheca o sotto i propri post. Specialmente se questi commenti riportano poi parole offensive o comunque indesiderate, che possono creare anche imbarazzo o problematiche sociali molto più gravi. Ma ben presto il famoso Social Network potrebbe porre rimedio a questo.

Leggi di più a proposito di Facebook ha in serbo una bella novità per tutti

social media

Social network: come condividere in sicurezza

Social e condivisione Sono ogni anno in aumento il numero di genitori che condividono le foto del proprio figlio senza pensare alle conseguenze. Oggi lo smartphone lo hanno in mano quasi tutti, e le foto del proprio figlio sono divenute quasi un’ossessione pericolosa. L’effetto di grande amplificazione impresso dai social è solo uno dei riflessi […]

Snapchat

Profondo rosso Snapchat: via al piano B!

Snap, società che controlla Snapchat, ha registrato nell’ultima relazione trimestrale un buco di oltre 40 milioni di dollari. Causa del clamoroso buco nell’acqua i simpatici e particolari Spectacles, un particolare paio di occhiali da sole capaci di registrare brevi video da condividere sul social network.

Alla luce dello scarso risultato, cosa farà ora Snap?

Leggi di più a proposito di Profondo rosso Snapchat: via al piano B!

Facebook ed Instagram non funzionanti. Qual è la causa?

Questo pomeriggio alle ore 15.00, come ben saprete, i due famosissimi social di proprietà Facebook sono stati down per una decina di minuti. Infatti lo stesso Facebook ed Instagram sono risultati irraggiungibili a molti utenti Europei, statunitensi ed irlandesi. Ma andiamo a vedere le cause di questo disservizio dei due famosissimi social! Leggi di più a proposito di Facebook ed Instagram non funzionanti. Qual è la causa?

Google Stamp: Il nuovo rivale di Snapchat

Google Stamp dovrebbe essere presentato a breve. La piattaforma dovrebbe basarsi su una funzione simile a Discover del conosciutissimo Snapchat. Inoltre, secondo fonti affidabili, dovrebbe essere sviluppato in collaborazione con famosi editori (Vox Media, Time Warner Inc’s CNN, Mic, the Washington Post e Time Inc).
Leggi di più a proposito di Google Stamp: Il nuovo rivale di Snapchat

Amazon: Nuove informazioni su Anytime

Amazon, famosissimo negozio online, si sta sempre più espandendo. Infatti dopo smartphone, tablet, assistenti vocali e molto altro vuole lanciarsi nel mondo della messaggistica. Questa applicazione si dovrebbe chiamare anytime, come già sapevamo, e comprendere tutte le funzionalità proposte dagli utenti nei sondaggi online.
Leggi di più a proposito di Amazon: Nuove informazioni su Anytime