La cute umana

La cute umana può essere sostituita da un nanomateriale?

La cute umana, (o pelle se vogliamo), rappresenta l’organo più esteso del corpo di un vertebrato. Secondo alcuni ricercatori europei, esiste un nanomateriale gommoso, in grado di integrarsi perfettamente con il corpo umano – che potrebbe spianare la strada a tutto. Dai nuovi interventi chirurgici ricostruttivi all’estrema modifica del corpo. Ma può essere sostituita da un nuovo nanomateriale? Secondo alcuni ricercatori Svedesi è possibile.

La cute umana e gli aspetti della ricerca del nuovo elemento

Si tratta di un materiale scoperto dalla stessa équipe, che tramite il suo portavoce Anand Rajasekharan dichiara:

Siamo rimasti davvero sorpresi dal fatto che il materiale si sia rivelato molto morbido, flessibile ed estremamente elastico“.

Lo studioso è una delle figure a capo della ricerca del nuovo materiale. La dichiarazione è stata diramata da un comunicato stampa. Qui si afferma che il materiale potrebbe “sostituire la pelle umana“. Leggi di più a proposito di La cute umana può essere sostituita da un nanomateriale?

La Fnomceo non ci sta

La Fnomceo non ci sta: stop alle mancanze DPI

Ed è dura la linea adottata dal Presidente Filippo Anelli, durante l’emergenza da SARS-CoV-2:  la Fnomceo non ci sta e agisce rapidamente in ogni modo alle carenze DPI che mettono gravemente a rischio tutti gli operatori sanitari.

Dopo la scomparsa di Roberto Stella, Presidente dell’Ordine dei Medici di Varese, Anelli  fa un discorso tangibile e forte sulla grave situazione che l’italia attraversa.

 

La Fnomceo non ci sta: i professionisti sanitari pagano il prezzo più alto

Leggi di più a proposito di La Fnomceo non ci sta: stop alle mancanze DPI

Smart working

Smart working: eccezionale web company dona consigli

Selectra, eccezionale web company, ci dice come affrontare lo Smart working, con consigli preziosissimi che ha implementato il telelavoro per tutti i suoi dipendenti. 17 Marzo 2016, Roma – Con l’Italia che resta a casa per l’emergenza Coronavirus, milioni di persone hanno dovuto ricorrere al telelavoro. Selectra (selectra.net), l’azienda web che aiuta gli utenti a […]

Assistenza Sanitaria

Assistenza Sanitaria: il futuro è nel mHealth

Da quando i sistemi operativi mHealth sono entrati nella quotidianità, l’assistenza sanitaria ha assunto dei risvolti futuristici. Le pratiche sono snelle, veloci e condivisibili in modo semplice e con diversi dispositivi.

L’era “delle carte”, delle lunghe telefonate e ciò che ne consegue (anche per un normale controllo) è superata.

Oggi, dunque, con un semplice tocco sullo schermo, le informazioni possono essere spartite. Il tutto permettendo alla “salute mobile” di diffondersi. Proponendo anche soluzioni pertinenti caso per caso.

Attraverso il cloud computing, le persone possono avere un accesso con soluzione di continuità a dati condivisi, risorse e infrastrutture comuni.

Sempre con questo metodo, le organizzazioni possono offrire servizi su richiesta e svolgere attività che soddisfano esigenze e standard mutevoli. Leggi di più a proposito di Assistenza Sanitaria: il futuro è nel mHealth

Animali e frequenza cardiaca

Animali e frequenza cardiaca: nuovo dispositivo in aiuto

Animali e frequenza cardiaca: da oggi, un nuovo dispositivo indossabile per animali domestici, può rilevarne i segni vitali.

Alcuni scienziati, sono riusciti a progettare un dispositivo tecnologico indossabile, capace di rilevare i segni vitali degli animali. Stiamo parlando della frequenza cardiaca e la respirazione, che sono aspetti decisamente importanti per la salute in generale.

Il dispositivo, permetterà di monitorare qualsiasi razza, attraverso la pelliccia, risultando oltretutto comodo e non invasivo.

Tenere sotto controllo la salute dei piccoli amici, in un periodo in cui il costo dell’assistenza sanitaria sta aumentando e quello dei dispositivi in genere diminuisce, è un fattore importante. Leggi di più a proposito di Animali e frequenza cardiaca: nuovo dispositivo in aiuto

Offerte SKY

Offerte SKY incredibili per un Marzo da urlo

Complice, purtroppo, l’attuale situazione di allerta, quale miglior periodo per starsene a casa e approfittare delle offerte Sky per questo mese di marzo?

Insomma: Cinema, sport, serie e tanto altro sulla Pay-tv più all’avanguardia di sempre.

Ed ancora: se i piani Sky sono troppo onerosi ci sono anche le promozioni NOW TV. Leggi di più a proposito di Offerte SKY incredibili per un Marzo da urlo

Nuova tecnica per hackerare le onde cerebrali

Nuova tecnica per hackerare le onde cerebrali

Secondo una nuova tecnica per hackerare le onde cerebrali, è possibile migliorare l’attenzione.

In altre parole, andando a sopprimere le onde alfa nel cervello, un soggetto può nettamente estendere la sua accortezza. Leggi di più a proposito di Nuova tecnica per hackerare le onde cerebrali

Cane robot Spot: aiuto

Cane robot Spot: aiuto o rischio? l’ACLU in allarme

Finalmente una buona notizia per tutti gli amanti degli animali. Cane Robot Spot, nel prossimo futuro, farà in modo che nessun cane sia più sacrificato nelle situazioni difficili accanto alle forze dell’ordine.

Dopo che per anni hanno prestato servizio per la comunità, vicino ai loro partner umani, finalmente non saranno più vittime di situazioni a rischio.

Eppure l’ACLU è allarmata, perché si necessita di capire l’uso proprio e improprio che la polizia vuole fare del robot. E se, dietro la “parata” cane robot Spot si riveli un’arma, pericolosamente attiva. Leggi di più a proposito di Cane robot Spot: aiuto o rischio? l’ACLU in allarme

Intelligenza Artificiale: il lato oscuro

Intelligenza Artificiale: il lato oscuro verso il futuro

Intelligenza Artificiale: il lato oscuro sembra dirigersi verso il futuro.

Ciò che è stato concepito come un bene per l’umanità, potrebbe andare verso un’altra direzione. Leggi di più a proposito di Intelligenza Artificiale: il lato oscuro verso il futuro

Impressionante scoperta: un verme robotico

Impressionante scoperta: un verme robotico nelle arterie

Impressionante scoperta: un verme robotico per curare danni causati da ictus o aneurisma.

PER QUANTO L’IDEA SEMBRI RACCAPRICCIANTE, PUO‘ SPOSTARSI ATTRAVERSO LE ARTERIE CEREBRALI SENZA CAUSARE DANNI.

IL WORM, UN FILO ROBOTICO PROGETTATO DAL MIT PER SPOSTARSI ATTRAVERSO I VASI SANGUIGNI, POTREBBE APRIRE NUOVE PORTE PER UN INTERVENTO CHIRURGICO.

TUTTO CIO’, OLTRETTUTTO, CON UN’AZIONE MINIMAMENTE INVASIVA. Leggi di più a proposito di Impressionante scoperta: un verme robotico nelle arterie