WhatsApp Down

WhatsApp Down: impossibile scaricare messaggi

Da qualche minuto sulla popolare app di messaggistica WhatsApp risulta impossibile scaricare i messaggi vocali o gli allegati inviati da altri utenti. Sembrerebbe l’ennesimo WhatsApp Down , dopo quello riscontrato circa un mese fa, che colpisce la conosciutissima app di messaggistica non che tutta la famiglia social di Mark Zuckerberg.

Leggi di più a proposito di WhatsApp Down: impossibile scaricare messaggi

WhatsApp Down

WhatsApp Down in tutto il mondo, ecco cosa sta succedendo – AGGIORNAMENTO: RISOLTO!

Ad un mese dal blocco più lungo della sua storia, durato ben 14 ore, ecco che la storia si ripete. Da circa 30 minuti si registra un blocco sua per WhatsApp che per Instagram, due delle App più famose, entrambe sotto il controllo di Fabebook. WhatsApp Down sta gettando nel panico milioni di utenti nel mondo che non possono ne inviare ne ricevere messaggi. Leggi di più a proposito di WhatsApp Down in tutto il mondo, ecco cosa sta succedendo – AGGIORNAMENTO: RISOLTO!

Twitter, account bloccato per il suo fondatore

Novembre 2016  verrà sicuramente ricordato come un mese nero per i Social Network più famosi. Se nelle scorse settimane vi avevamo raccontato di come Facebook avesse, per un bug del sistema, considerati DECEDUTI moltissimi utenti, tra cui il proprio fondatore Mark Zuckerberg, oggi tocca a Twitter.

La notizia ha del clamoroso: anche qui, per colpa di un errore interno, sono stati bloccati centinaia di profili. E, tra questi,c’è quello del suo CEO e co-fondatore Jack Dorsey!

Twitter e i profili bloccati

Ad accorgersi che il profilo di Jack Dorsey non era raggiungibile è stato l’ex Tech Cruncher Drew Olanoff. Dopo qualche ora poi lo stesso Jack, con un Tweet ovviamente, ha confermato che si era trattato di un non meglio precisato “errore interno”.

Twitter

I due famosi social network sono quindi riusciti a mettere in imbarazzo proprio i loro creatori. Dopo la “morte” di Mark Zuckerberg ora è toccato a Dorsey essere messo alla porta. Il Visionario fondatore dei social con i cinguettii, e la persona che fa da traino per il suo sviluppo, è stato sospeso dal servizio per ore.

Dichiarazioni

Ovviamente in molti si sono precipitati a contattare gli uffici del Social per avere ulteriori dettagli circa il problema che si era creato. Ma l’unica dichiarazione che arriva da Twitter è che si è trattato di un “errore interno”.

Twitter

Non sappiamo quindi con certezza se sia stato un bug a causare questo errore, come accaduto qualche settimana fa per Facebook, o se il tutto sia stato causato da un errore umano. Magari di qualche dipendente scontento o desideroso di farsi notare.

Ricordiamo anche che a Luglio di quest’anno Jack Dorwey era già stato vittima di un attacco Hacker. Per diverse ore infatti, sul profilo Twitter del Ceo della società di San Francisco, era comparsa questa scritta: «Stiamo testando la tua sicurezza».

Leggi di più a proposito di Twitter, account bloccato per il suo fondatore

Facebook dichiara deceduti milioni di Utenti

Se in questi giorni doveste trovarvi dei messaggi di cordoglio sulla vostra bacheca di Facebook, non fatevi prendere dal panico: a causa di un grosso BUG il famoso social network ha dichiarato deceduti milioni di utenti, tutti vivi e vegeti per fortuna.

Ironia della sorte, tra le persone che Facebook dichiarava morte, c’era anche il suo stesso fondatore, Mark Zuckerberg.

Facebook trasforma milioni di profili in commemorativi

E’ accaduto a partire da venerdi pomeriggio. Entrando sul proprio account diversi utenti si sono accorti che il proprio profilo, a causa di questo problema tecnico, era stato trasformato in profilo in MEMORIA DI…

Facebook

Entrando sul profilo del fondatore di Facebook, il famoso Mark Zuckerberg, ci si imbatteva nella seguente dichiarazione: ” Speriamo che le persone che amano Mark trovino conforto nelle cose che gli altri condividono per ricordare e celebrare la sua vita”!

Facebook

 

Il problema è stato notato per primo da Business Insider, quando venerdi mattina molti dei suoi dipendenti hanno visto comparire il messaggio di cordoglio sulla parte superiore del proprio profilo personale.


300x250

Ovviamente sono stati subito allertati i piani alti del social network che, tramite un portavoce, ha fatto la seguente dichiarazione:

” Per un breve periodo oggi, un messaggio destinato per i profili commemorativi  è stato erroneamente pubblicato su altri account. Questo è stato un terribile errore che abbiamo risolto. Siamo molto dispiaciuti che questo è accaduto e abbiamo lavorato il più rapidamente possibile per risolvere il problema.”

Milioni di utenti in ansia

Gli utenti che hanno visto la trasformazione del loro profilo si sono subito affrettati a postare, su  Twitter, una prova del loro buono stato di salute. Ovviamente erano tutti desiderosi di fornire a parenti e amici lontani, spaventati dall’accaduto, una vera e propria PROVA DI VITA e smentire il fatto di essere deceduti.

La funzione commemorativa di Facebook è stata introdotta nel 2015 dopo che, in alcuni casi, le famiglie volevano mantenere attivi i profili dei propri cari scomparti.

Leggi di più a proposito di Facebook dichiara deceduti milioni di Utenti

L’ FBI raccomanda di coprire le webcam dei propri portatili: ecco il perché

James Comey, direttore dell’ FBI raccomanda a tutti noi di coprire le webcam dei propri portatili. Il motivo è prettamente per la sicurezza. FBI consiglia di coprire le webcam Ad una conferenza presso il Center for Strategic and International Studies, Comey dichiara che negli uffici dell’ FBI e negli uffici governativi, è buona abitudine coprire […]