Dispositivi Medici

Dispositivi Medici. La Fnomceo al Governo: coordinamento

La Fnomceo, sul Covid-19 tramite l’autorità del Presidente Filippo Anelli dichiara: “Il Governo monitori e coordini la distribuzione dei dispositivi medici di protezione”.

Dispositivi Medici: monitorare le Regioni per mettere in sicurezza il personale sanitario

Bari – 02/03/2020.

 “Monitorare in ogni Regione la consegna dei dispositivi di protezione ai medici e al personale sanitario; coordinare a livello centrale la distribuzione di tale materiale; infine, se necessario, modificare gli assetti organizzativi, di modo che si rendano operativi soltanto i sanitari che siano messi in grado di lavorare in sicurezza”. A chiederlo al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. E al Ministro della Salute, Roberto Speranza, è oggi il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo), Filippo Anelli. Leggi di più a proposito di Dispositivi Medici. La Fnomceo al Governo: coordinamento

Piattaforma digitale

Piattaforma digitale VS salute: indagine 2020 MioDottore

La piattaforma digitale di MioDottore, leader in Italia e nel mondo specializzata nella prenotazione online di visite mediche, indaga le malattie più cercate dagli italiani nel 2019.

Da un sondaggio si evince come, ai primi posti in classifica, ci siano l’endometriosi e la menopausa. Seguono, l’alluce valgo ricercati prevalentemente in sicilia, lombardia e campania.

A seguire tra le più gettonate nella top 10, malattie ginecologiche, con un flusso del 14%. Poi ortopediche con un buon 13%.  Che rappresentano l’insieme delle ricerche sulla salute degli utenti dello Stivale nel 2019.

Tra le nuove patologie, che hanno impensierito gli italiani, troviamo la degenerazione maculare. Seguita da cefalea, cisti sebacea ed epilessia. Leggi di più a proposito di Piattaforma digitale VS salute: indagine 2020 MioDottore

Alzheimer: farmaco

Alzheimer: farmaco per l’ictus previene perdita di memoria

Alzheimer: farmaco per l’ictus previene perdita di memoria.

Un gruppo di ricercatori ha individuato nel Dabigatran (un inibitore diretto della trombina), la possibilità di ritardare l’insorgere della malattia di Alzheimer nei topi.

La ricerca è condotta da scienziati spagnoli del Centro nazionale per la ricerca cardiovascolare (CNIC).

                                                                                                                                                                   12 Ottobre 2019 Leggi di più a proposito di Alzheimer: farmaco per l’ictus previene perdita di memoria

3G

Il 3G e la sua fine

Un notizia per me triste da dire è che il 3G sta per essere definitivamente abbandonato. Molti operatori telefonici, infatti, stanno organizzando lo spegnimento delle loro antenne 3G che avverrà definitivamente entro l’anno prossimo. Lo spegnimento del 3G Secondo le compagnie telefoniche, l’utilizzo del 3G è obsoleto ed è un inutile spreco di risorse, denaro […]