Rete neurale artificiale

Rete neurale artificiale: il futuro è nei sistemi più complessi

Rete neurale artificiale. L’apprendimento automatico, alla base delle reti neurali artificiali, ha permesso agli ingegneri biomedici di perfezionare e modellare delle variabili di calcolo complesse nei batteri ingegnerizzati. Tutto questo grazie ad un algoritmo specifico che consente di essere usato per molti sistemi biologici.

Il metodo, che accorda ai circuiti biologici di prevedere una modellazione complessa, rende possibile intuire, non solo il loro funzionamento interno, ma anche di avvertire le interazioni. Che diversamente, sarebbero allo stato attuale, troppo difficoltose da pronosticare.

In nuce, questo studio serve a capire come il campo della cibernetica, tramite un esame di reti neurali artificiali, possa riprodurre nei batteri ingegnerizzati, un tipo di processo che consente di intuire il loro funzionamento e la loro evoluzione. Leggi di più a proposito di Rete neurale artificiale: il futuro è nei sistemi più complessi