Marte

Il tuo nome su Marte

Avete mai sognato di viaggiare e stare su Marte e altri pianeti? Se la vostra risposta è si, questo articolo è quello che fa per voi. Leggetelo fino in fondo. Una grande opportunità, il tuo nome su Marte Recentemente la NASA sta dando la possibilità alle persone di far inserire il proprio nome su un […]

Primo impianto di chip sottopelle

Primo impianto a Barcellona di chip sottocute Un tempo solo a pensarlo pareva essere fantascienza. Adesso invece pare sia pura realtà. Nei giorni scorsi è accaduto un qualcosa di davvero fantascientifico. La tecnologia estrema sbarca al Mobile World Congress di Barcellona. Un volontario si è fatto impiantare sottocute, dopo essere salito su un palco, un […]

Apple risponde a FCC: Niente radio FM su iPhone

Apple ha ricevuto diverse richieste, da parte di FCC e NAB, tutte con una singola richiesta, l’attivazione del chip radio FM su iPhone. L’azienda ha risposto in modo chiaro, dicendo di non poter attivare la radio FM per un semplicissimo motivo, ovvero la mancanza del chip sugli ultimi iPhone! Leggi di più a proposito di Apple risponde a FCC: Niente radio FM su iPhone

Samsung EUV

Samsung produrrà processori a 11 nanometri

Nelle ultime ore Samsung ha annunciato ufficialmente di essere pronta a produrre processori, con un processo produttivo a soli 11 nanometri. Il traguardo raggiunto dall’azienda sud-coreana risulta essere molto importante, poiché apre la strada a nuovi chip più potenti, ma meno voraci di energia e in grado di mantenere temperature più basse.

Leggi di più a proposito di Samsung produrrà processori a 11 nanometri

Huawei ammette i propri errori nella controversia sul P10

In una lettera inviata ai propri dipendenti, il capo della sezione mobile di Huawei, Richard Yu, ha ammesso che la risposta dell’azienda alla controversia nata riguardo il chip di memoria del suo ultimo flagship è stata arrogante e completamente inappropriata. La lettera è stata pubblicata anche sul social Weibo. Leggi di più a proposito di Huawei ammette i propri errori nella controversia sul P10