Opel Ampera-e, 150 Km di autonomia in 30 minuti

Quali sono le due principali questioni che impediscono alla mobilità elettrica di diventare una vera alternativa? L’insufficiente autonomia è sicuramente al primo posto tra le ansie dei potenziali acquirenti, preoccupati di restare per strada con la batteria scarica. Opel è riuscita a risolvere qualsiasi problema al riguardo presentando la rivoluzionaria Ampera-e al Salone dell’Automobile di Parigi lo scorso mese.

Autonomia e Ricarica da Record

Con una autonomia di oltre 500 chilometri (in modalità elettrica, misurata in base al Nuovo Ciclo di Guida Europeo – NEDC – in chilometri: >500, dati preliminari) la stella della manifestazione supera di almeno 100 chilometri la rivale più prossima attualmente sul mercato.

opel-ampera-e_1

La seconda questione riguarda la ricarica dei veicoli elettrici. Come annunciato durante il Salone dell’automobile di Parigi, 30 minuti di ricarica presso un caricatore rapido a corrente continua da 50 kW permettono di aggiungere altri 150 chilometri di autonomia (valore medio misurato in base a test preliminari NEDC) alla batteria agli ioni di litio di nuova generazione di Ampera-e.

Colonnine di Ricarica

Le colonnine di ricarica rapide sono ancora poco comuni, ma le cose in Germania cambieranno in un futuro non troppo lontano. Il Ministero Federale per i Trasporti e le Infrastrutture Digitali ha annunciato l’installazione di 400 stazioni di ricarica rapida sulle principali autostrade del paese, in collaborazione con gli operatori delle stazioni di servizio “Tank und Rast”, entro la fine del prossimo anno.

Leggi di più a proposito di Opel Ampera-e, 150 Km di autonomia in 30 minuti

Opel conquista i premi Autobest 2016

Grande il successo riscosso da Opel ai premi AUTOBEST 2016.

La Casa di Rüsselsheim ha portato a casa riconoscimenti in due categorie. La giuria di AUTOBEST, composta da giornalisti indipendenti di 31 paesi europei, ha assegnato ad Ampera-e il premio ECOBEST 2016.

Questa rivoluzionaria automobile elettrica caratterizzata da un’autonomia eccezionale ha battuto la concorrenza offrendo “la giusta risposta alle sfide della futura mobilità elettrica in Europa”. Inoltre, la giuria ha riconosciuto “la rinascita di Opel sotto la leadership di Karl-Thomas Neumann”. La giuria ha affermato inoltre che lo slogan Opel “la precisione tedesca incontra l’arte scultorea” può essere applicato sia ai modelli sia alla Casa stessa. Il risultato è che il Gruppo Opel è stato nominato COMPANYBEST 2016 secondo la giuria di Autobest 2016.

opel_ampera-e_2-1024x601

“Siamo molto orgogliosi di ricevere questi riconoscimenti così prestigiosi,” ha dichiarato Karl-Thomas Neumann, CEO del Gruppo Opel. “Dimostrano che i nostri modelli e noi come azienda e come marchio siamo in grado di convincere il pubblico. Finora quest’anno siamo cresciuti in 18 paesi, un risultato possibile solo grazie a un’ottima squadra e ai prodotti migliori. Il successo di Astra, la nostra bestseller, e la rivoluzionaria tecnologia di
nuova Opel Ampera-e sono solo due esempi della nostra offensiva di modelli.”

Opel Ampera-e è un ottima dimostrazione della capacità innovativa di Opel. Si tratta di un modello che rivoluziona la mobilità elettrica. Con un’autonomia di oltre 500 chilometri (in modalità elettrica, misurata secondo il Nuovo Ciclo di Guida Europeo (New European Driving Cycle) in km: > 500 km, dati preliminari), questa vettura elettrica offre almeno 100 km in più della sua rivale più prossima attualmente sul mercato.

2018-opel-ampera-e-interior

Inoltre, Ampera-e si distingue anche per l’elevato piacere di guida e la grinta di una vettura sportiva. La potenza del motore elettrico equivale a 150 kW/204 CV e la nuova vettura accelera da 0 a 50 km/h in 3,2 secondi. Le grandi batterie da 60 kWh sono posizionate intelligentemente sotto il pianale, per cui la vettura offre cinque comodi posti e un bagagliaio con la capacità di una compatta cinque porte.

Leggi di più a proposito di Opel conquista i premi Autobest 2016

Mercato Auto, Opel in crescita nel 2016

Il mercato dell’auto in questo 2016 sembra essere in netta ripresa, rispetto a quello che accadeva negli anni scorsi. Dopo i numeri interessanti del gruppo FCA rivelati ieri, oggi tocca alla tedesca OPEL pubblicare i suoi risultati in questi primi 9 mesi del 2016, con una crescita netta in tutto il mercato Europeo.

I Numeri

Opel ha venduto circa 895.000 veicoli in tutta Europa nei primi nove mesi del 2016. Si tratta del miglior risultato per il marchio dal 2011, nonostante l’abbandono del mercato russo.

L’aumento è di oltre 44.000 veicoli, ovvero quasi il 5,2% rispetto allo stesso periodo del 2015. Tra gennaio e settembre le vendite sono cresciute in 18 paesi, tra cui Germania, Francia, Spagna e Italia. La quota del mercato europeo di Opel e del marchio gemello britannico Vauxhall è cresciuta in 12 paesi e si attesta al 5,87%. Nuova Opel Astra, “Auto dell’Anno europea 2016”, è stata il principale motivo di questi risultati.

opel-mokka-restyling-2016_10

Quest’anno nuova Astra è stata immatricolata 212.000 volte in Europa, un aumento pari a circa il 22% rispetto allo stesso periodo del 2015. Opel ha già ricevuto più di 275.000 ordini per Astra. Anche MOKKA X continua il successo del modello precedente. Gli ordini hanno già superato quota 60.000 sebbene la nuova generazione di questo SUV di grande successo sia presente nelle concessionarie solo dalla fine di settembre.

Leggi di più a proposito di Mercato Auto, Opel in crescita nel 2016

Opel Ampera-E e altre novità al Salone dell’Auto di Parigi

Dopo le tante indiscrezioni e le anteprime uscite nelle scorse settimane finalmente Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel, ha presentato oggi la rivoluzionaria Opel Ampera-e al Salone dell’Auto di Parigi. Ovviamente allo stand Opel non è l’unica novità presentata, ma quella che era più attesa e che ha riscosso più successo.

Ampera-E

La stella della manifestazione garantisce un’autonomia di percorrenza di oltre 500 chilometri (autonomia in modalità elettrica, misurata in base al Nuovo Ciclo di Guida Europeo – NEDC: > 500, dato preliminare), ovvero 200 chilometri in più rispetto alla concorrente più prossima nello stesso segmento attualmente sul mercato.

Lo stand Opel al Salone è verde come la giungla urbana ed è pertanto in linea con il tema principale, la mobilità sostenibile.

Durante il discorso alla conferenza stampa Opel, Neumann ha detto: “Ecco la nuovissima Opel Ampera-e! ‘Das Elektroauto!’ Il veicolo elettrico per tutti! La nuova Ampera-e ridefinisce la mobilità elettrica superando l’ostacolo principale: l’autonomia. In base ad alcuni test preliminari nel ciclo NEDC, la vettura è in grado di percorrere più di 500 chilometri con una sola carica. E quando i clienti devono ricaricare, possono ‘fare rifornimento’ di quasi 150 chilometri di autonomia in soli 30 minuti a una stazione di ricarica pubblica.

Lanceremo l’auto in Europa nella prima metà del prossimo anno.” Durante la conferenza stampa, Neumann ha anche rivelato che, a dimostrazione di questo livello di autonomia, lo scorso fine settimana una Ampera-e ha percorso la distanza da Londra a Parigi – 417 chilometri di strada – con una sola carica della batteria. E le batterie non erano ancora vuote quando è arrivata al traguardo del “Mondial de l’Automobile“. Secondo il computer di bordo la vettura aveva ancora 80 chilometri di autonomia a dimostrazione ulteriore che Ampera-e è in grado di raggiungere un’autonomia di circa 500 chilometri nelle normali condizioni del traffico di tutti i giorni.

In aggiunta ai dati forniti dal viaggio reale da Londra a Parigi e dai test di guida NEDC, Opel ha anche sottoposto l’Ampera-e al profilo definito dal rigido ciclo di guida WLTP (Worldwide Harmonized Light-Duty Vehicles Test Procedure) (procedura breve). E la vettura ha ottenuto risultati eccellenti anche in questo caso: in base al test, i tecnici stimano che l’autonomia nel ciclo misto sia superiore ai 380 chilometri. Naturalmente, nell’uso quotidiano l’autonomia varia e dipende dallo stile di guida personale e da fattori esterni.

Oltre a essere dotata di un sistema di propulsione superiore, Ampera-e si distingue anche per l’intelligenza delle soluzioni adottate: l’efficiente disposizione della batteria sotto il pianale del veicolo permette di avere un abitacolo spazioso con 5 comodi posti e un volume di carico paragonabile a quello di una compatta 5 porte. Pamela Fletcher, Executive Chief Engineer, ha spiegato a Parigi: “Il design e la posizione della batteria consentono di avere un abitacolo davvero spazioso, ma essa fa anche parte della struttura del veicolo, contribuisce alla sua rigidezza torsionale, abbassa il baricentro, protegge dagli urti e riduce il peso della vettura.”

Leggi di più a proposito di Opel Ampera-E e altre novità al Salone dell’Auto di Parigi

Opel Ampera-e, oltre 400km di autonomia

Con una autonomia di oltre 400 chilometri la nuova Opel Ampera-e cerca di rivoluzionare la mobilità elettrica. La nuova vettura della casa Tedesca dichiara infatti dati entusiasmanti

  • 25% di autonomia in più rispetto alla concorrente più prossima
  • Accelerazione da 0 a 50 km/h in soli 3,2 secondi

Opel Ampera-e riuscirà finalmente a superare quello che dai più è considerato come il limite principale dei veicoli elettrici, ovvero l’ansia legata a un’autonomia ridotta. In base al Nuovo Ciclo di Guida Europeo (NEDC, lo standard attualmente utilizzato con confrontare l’autonomia di percorrenza fra i veicoli), la nuova vettura elettrica della Casa di Rüsselsheim può tranquillamente superare la mitica
barriera dei 400 chilometri, con un margine generoso, senza bisogno di ricarica (autonomia in modalità esclusivamente elettrica misurata in base al NEDC in km: >400; dato provvisorio). Questo fa sì che il nuovo modello elettrico compatto di Opel possa essere considerato di gran lunga il migliore nella classe di appartenenza.

opel_ampera-e_2-1024x601

Confronto con le Rivali

In confronto a Opel Ampera-e, la BMW i3, seppure nella versione equipaggiata con batteria opzionale large da 33 kWh, può garantire una percorrenza di 300 chilometri sul NEDC (Nuovo
Ciclo di Guida Europeo), la Nissan Leaf arriva a 250 chilometri, la Renault Zoe a 240 chilometri e la VW e-Golf a 190. Con almeno il 25% di autonomia in più rispetto alla sua concorrente più prossima, Opel Ampera-e è destinata a rivoluzionare il mondo della mobilità elettrica. Naturalmente, l’autonomia nell’uso quotidiano della vettura si discosta dai valori NEDC. Nella realtà, l’autonomia viene influenzata da fattori come le caratteristiche del fondo stradale, le condizioni atmosferiche, lo stile di guida o il carico trasportato. Tuttavia, Ampera-e è assolutamente in grado di percorrere oltre 300 km in normali condizioni di utilizzo quotidiano.

Presentazione

La nuova arrivata nella famiglia Opel farà il suo debutto in anteprima mondiale al Salone dell’Auto di Parigi (giornate di apertura al pubblico: dall’1 al 16 ottobre) nel Padiglione 5-2 (Stand 501).
“Con Ampera-e porteremo sul mercato un’automobile elettrica adatta a un utilizzo quotidiano. L’auto garantisce un’ampia autonomia e sarà commercializzata a partire dalla primavera del prossimo anno. Opel Ampera-e non vuole essere un modello ecologico di lusso, un gadget o semplicemente una ‘seconda auto’. Opel sta dimostrando che la mobilità elettrica è accessibile anche a un pubblico più vasto grazie
a una tecnologia avanzatissima – in altre parole, con Ampera-e, Opel sta favorendo la democratizzazione dell’auto elettrica,” ha dichiarato entusiasticamente il CEO di Opel, Karl-Thomas Neumann.

opel-ampera-e_horizontal_lancio_sezione_grande_doppio

Caratteristiche

Ad ogni modo, con una lunghezza di 4,17 metri, Ampera-e non colpisce soltanto per la sua eccellente autonomia di percorrenza. Può infatti ospitare fino a 5 passeggeri e offre una capacità del bagagliaio pari a 381 litri, quindi decisamente superiore alla media delle auto di lunghezza complessiva simile. Questa eccellente spaziosità è resa possibile dall’integrazione intelligente dei dieci moduli della batteria. Il pacco batteria è interamente collocato nella parte inferiore del telaio e ha una forma che segue il profilo
del veicolo. Ciò significa che non vi è alcuno spreco di spazio. La batteria, formata da 288 celle agli ioni di litio e con capacità pari a 60 kWh, è stata sviluppata in collaborazione con LG Chem.

Leggi di più a proposito di Opel Ampera-e, oltre 400km di autonomia

Opel Ampera-E, scossa al mercato delle ibride

Elettrizzante: Ammann e Neumann provano la nuova Opel Ampera-e Nel settore auto in questi ultimi anni si fa sempre maggiore attenzione alla ricerca di energie alternative per ridurre quanto più possibile l’utilizzo di idrocarburi e, di conseguenza, l’inquinamento atmosferico e le polveri sottili. Proprio per questo motivo maggiore successo stanno riscuotendo le automobili Ibride. Una […]