X Performance

Sony X Performance, la nostra Recensione Completa

E’ uno dei terminali più apprezzati della gamma Sony Mobile e, ulteriore chicca di questo inizio 2017, il suo aggiornamento a Android 7 Nougat che lo ha reso ancora più veloce e reattivo. Stiamo parlando dell’ottimo Xperia X Performance: un terminale che, come si evince dal nome stesso, ha nelle prestazioni la sua caratteristica principale. A garanzia di ciò abbiamo il processore, l’ottimo Snapdragon 820 di Qualcomm. Andiamo a scoprirlo insieme.

Sony X Performance

Unboxing

Come ogni recensione partiamo subito dalla confezione di vendita, che si presenta interamente bianca con i due marchi principali, Sony e Xperia, sulla parte superiore. Una volta aperta la confezione al suo interno troviamo la dotazione che, sinceramente, è ridotta all’osso. Troviamo infatti:

  • Smartphone X Performance
  • Caricabatterie Standard
  • Cavo Usb -> Micro Usb

Questo slideshow richiede JavaScript.

Insomma da questo punto di vista Sony poteva impegnarsi un pochino in più.

Caratteristiche Fisiche e Materiali

Il design di questo X Performance pone molte discussioni. Da un lato ci sono coloro che lo ritengono il “solito” Sony, avendo in effetti lo stesso form factor di quasi tutti i terminali della casa Giapponese. Dall’altro però troviamo una cura costruttiva e una qualità dei materiali davvero ottima. Abbandonato il precedente vetro-vetro ora si passa all’alluminio posteriore con una lavorazione davvero molto particolare che lo rendono davvero molto elegante.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le dimensioni sono 144 x 70 x 8,7 mm di spessore e un peso di 165 grammi, davvero ben distribuito e bilanciato. Forse sarebbe stato utile qualche millimetro in meno di spessore ma, la dimensione, è ovviamente forzata dall’implementazione del tasto di sblocco con sensore di impronta digitale posto lateralmente.


[maa id=”1″]

Lo Smartphone inoltre è certificato IP68, nessun problema quindi in caso di schizzi o cadute in acqua accidentali.

Scheda Tecnica

Questo Sony X Performance, come detto ad inizio recensione, ha nelle prestazioni il suo punto di forza. Basta leggere la scheda tecnica per capire che l’azienda Giapponese ha fatto il possibile per creare un terminale davvero al top. All’interno della scocca troviamo infatti:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 820 
  • 3 Gb Memoria Ram
  • 64 Gb Memoria Integrata Espandibile con Micro Sd
  • Display 5″ Full Hd 1920 x 1080
  • Fotocamera Posteriore 23 Mpx F2.0
  • Fotocamera Frontale 13 Mpx
  • Batteria 2700 mAh

Come Gira

Sony X Performance è un terminale che, nell’uso quotidiano, non vi darà nessun tipo di problema. L’ottimo processore e il quantitativo di Ram disponibile vi daranno la possibilità di utilizzare molte applicazioni, aperte anche contemporaneamente, senza nessun tipo di rallentamento o di blocco.

Il Display è davvero molto bello da vedere, basta pensare che abbiamo ben 424 ppi di densità, con un’ottima resa dei colori garantita dalla tecnologia Triluminos. Anche il vetro ha un ottimo trattamento oleofobico e il sensore di luminosità è sempre preciso e reattivo per garantirci la migliore visibilità in qualsiasi condizione di luce.

Anche il comparto Audio è veramente al top, il suono fuoriesce frontalmente sia dall’altoparlante posto in basso, sia dalla capsula auricolare, garantendoci quindi un suono Stereo di alta qualità.

Fotocamera

Il comparto fotografico è uno dei punti di forza di questo Smartphone, e non potrebbe essere altrimenti visto il brand. Il sensore posteriore da ben 23 Megapixel ci garantisce foto ottime, soprattutto con molta luce e nelle macro. In alcune situazioni riusciamo ad ottenere anche foto migliori di quelle dei top cameraphone del 2016.

In condizioni di scarsa luminosità di perde un pò di qualità ma, complessivamente, il giudizio resta molto positivo. Il tasto dedicato posto sul fianco destro poi, che Sony implementa sempre, fa si che realizzare gli scatti sia sempre molto comodo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche i video vengono realizzati molto bene. Manca il 4K ma, sinceramente, non se ne sente la mancanza.

Batteria

La batteria può sembrare sottodimensionata, visto il display con una definizione incredibile e il potente processore. Ma i 2700 mAh sono sufficienti a garantirci la giornata intera, portandoci a sera senza particolari problemi.

Il telefono resta sempre abbastanza freddo, anche grazie all’alluminio posteriore, riscaldandosi leggermente sono in fase di ricarica o durante lunghe riprese video. Anche in questo caso insomma, PROMOSSO.

Conclusioni

Sony X Performance è uno smartphone che ci sentiamo di consigliare a tutti gli amanti del brand Giapponese e, inoltre, a tutti colore che amano fare foto con il proprio telefono.

Il prezzo è forse l’unico punte debole di questo terminale: uscito con un prezzo superiora ai 700€ lo troviamo oggi, in diversi store online, sotto i 500€. Come da classica tradizione Sony è un terminale che fatica a scendere di prezzo.


[maa id=”1″]

Insomma dopo lo Z3 è il device dell’azienda che più ci ha colpito e, il recente aggiornamento a Nougat, siamo sicuri che gli darà un nuovo slancio sul mercato.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: