Lo smartphone, il miglior amico degli italiani

Altro che telefonino: gli italiani apprezzano le innovazioni tecnologiche dei dispositivi mobile e sfruttano sempre più (e quasi sempre meglio) le funzionalità degli apparecchi. E così, la maggior parte del tempo trascorso con lo smartphone serve per usare le app installate, e più di un italiano su quattro ha fatto almeno un acquisto online tramite questi device.

 

Siamo ancora lontani dai livelli raggiunti negli Stati Uniti o in nazioni europee più “tech”, eppure anche l’Italia si muove un po’ meglio sul fronte della tecnologia. E lo smartphone è un alleato importante in questa alfabetizzazione digitale nel nostro Paese: senza pensare ai dati di vendita di questi dispositivi, infatti, è interessante soprattutto guardare l’utilizzo che se ne fa.

 

Sulle smartphone si usano le app

 Se, infatti, fino a qualche anno fa i cellulari di nuova generazione erano soltanto i fratelli più costosi e scintillanti dei vecchi telefonini, e servivano per lo più per effettuare telefonate, oggi invece lo scenario è diverso, come racconta l’ultimo report trimestrale della società di analisi ComScore. In Italia, infatti, fatto 100 il tempo medio trascorso con lo smartphone tra le mani, il 90 per cento del totale serve a utilizzare le app che ci sono installate, e solo la restante parte del 10 per cento è destinata alle telefonate.

 

I social cannibalizzano il tempo

 A monopolizzare l’utilizzo dei dispositivi mobili, in maniera piuttosto scontata per chiunque sbirci sugli schermi altrui (o, più semplicemente, si soffermi a pensare ai propri comportamenti) è l’accesso ai social network: per quasi il 40 per cento degli italiani la consultazione di Facebook, Twitter e simili avviene per lo meno una volta al giorno, e circa un terzo di loro condivide quotidianamente foto o video. Più in complesso, il 70 per cento degli utenti utilizza i device mobile per accedere ai contenuti online, e un 27 per cento di persone si dichiara appassionato di news e informazione. La classifica, però, non tiene conto del tempo trascorso con i vari giochi e le app ludiche, che probabilmente modificherebbero la situazione descritta.

 

Lo shopping col telefono

 La ricerca rivela poi che c’è una quota tra il 20 e il 30 per cento di italiani che sceglie di usare i dispositivi mobili per fare acquisti, confermando dunque i risultati divulgati nelle scorse settimane dal Nielsen Mobile Ecosystem Survey, studio condotto su un campione di oltre 30 mila possessori di apparecchi mobile in 63 Paesi, tra i quali appunto anche l’Italia, che stimavano al 25 per cento la quota di nostri connazionali che ultimi sei mesi avevano perfezionato un acquisto via smartphone o tablet. E anche se il dato è inferiore sia ai risultati medi europei (32 per cento) che soprattutto alle performance a livello mondiale (38 per cento), la sensazione è che ormai anche per gli italiani il mobile sia diventato parte integrante dell’esperienza di acquisto.

 

Sempre un occhio al risparmio

Andando a guardare i nuovi comportamenti degli shopper made in Italy, infatti, si scopre che la stragrande maggioranza degli utenti (71 per cento) accompagna le diverse fasi degli acquisti facendo uso del proprio smartphone; in particolare, si cercano informazioni su prodotti o servizi di interesse, si comparano i prezzi (e spesso si compie tale attività su base settimanale) oppure, nel 30 per cento dei casi, si cercano online promozioni o coupon, sfruttando le occasioni proposte da portali come Piucodicisconto, il sito che consente di risparmiare sugli acquisti in oltre mille store online.

 

La tecnologia al centro dei desideri

 La rinnovata attenzione alla tecnologia degli italiani è ancor più evidente se andiamo a guardare l’interesse generato dagli ultimi due grandi eventi dello shopping online, il Black Friday e il Cyber Monday, che hanno scatenato una vera e propria mania (ne abbiamo parlato anche noi, raccogliendo gli articoli in due tag specifiche dedicate appunto al “venerdì nero” e al “lunedì cibernetico”): ebbene, tra le categorie di prodotti più ricercate in Italia ci sono state proprio quelle legate al settore tecnologico, come smartphone, smartwatch, notebook, ma anche console di gioco, fotocamere e robot da cucina.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: