Il medio gamma Samsung Galaxy P30 verrà offerto in 4 colorazioni e 2 tagli di memoria

Il medio gamma Samsung Galaxy P30 verrà offerto in 4 colorazioni e 2 tagli di memoria

Un nuovo leak comparso qualche ora fa online suggerisce che Samsung presenterà un nuovo device medio gamma, il cui nome sarà Samsung Galaxy P30. Il futuro dispositivo sarà disponibile in quattro colorazioni e due configurazioni di memoria separate, e conferma l’intenzione dell’azienda di accaparrarsi parte del mercato mid-range.

[adrotate banner=”8″]

Il nuovo Samsung Galaxy P30 sarà disponibile nelle colorazioni Black, Red, Blue e Pink. Inoltre, ogni colorazione sarà offerta in due diverse configurazioni di memoria: una da 64GB e una da 128GB. Il nome del dispositivo non è quello ufficiale – come sempre, tutte le informazioni qua riportate provengono da leaks e rumors vari. Non è stato confermato nulla da Samsung stessa. Fonti interne affermano che il nuovo telefono della compagnia coreana sarà indicato col modello SM-G6200: siamo abbastanza sicuri però che il suo nome sarà proprio Samsung Galaxy P30. Oltre a questa versione sarà presentato un modello più grande e presumibilmente più prestante, chiamato Galaxy P30 Plus.

Samsung Galaxy P30 sarà un device medio gamma offerto in 4 colorazioni e 2 tagli di memoria: vuole Samsung appropriarsi della fascia media?

Precedenti rumors sostenevano che il futuro Galaxy P30 avrebbe supportato un lettore di impronte integrato nel display: difficile però da credere, dato che inserire una novità del genere in un device medio gamma avrebbe fatto storcere il naso ai possessori degli ultimi flagship. Infatti, insieme all’informazione delle colorazioni è arrivata la smentita del sensore di impronte nel display.

Per quanto riguarda le specifiche, Samsung Galaxy P30 sarà equipaggiato con 6GB di RAM e si posizionerà nella fascia medio-alta del mercato. Verrà lanciato prima in Cina, il mercato più grande al mondo dove Samsung è praticamente inesistente nelle fasce media e bassa a causa dei prezzi estremamente aggressivi dei produttori locali. Non si sa ancora se arriverà nei mercati occidentali.

La notizia è comunque interessante dato che mostra l’intenzione di Samsung di adattarsi alle esigenze della maggior parte degli utenti, i quali non intendono spendere migliaia di euro per uno smartphone. La scelta di avere diverse colorazioni e diversi tagli di memoria dimostra che la strategia dei grandi produttori asiatici è più convincente nella fascia medio-bassa. Resta da vedere se la decisione di Samsung sarà davvero fruttifera.

Via

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: