Samara Challenge

Samara Challenge, emblema della stupidità social

Internet può essere un qualcosa di pericoloso? Secondo me si ed è capace di accentuare la stupidità umana. E per dimostrare ciò, voglio parlarvi della ridicola e pericolosa Samara Challenge.

Samara Challenge, cos’è?

Questa inutile ed insensata “moda” nata da poco consiste nel mascherarsi da Samara Morgan. Questo ambiguo personaggio è protagonista del film horror “The Ring”. In questa challenge, persone (più che altro incoscienti ed immaturi, vere e proprie persone stupide, con un QI pari a quello di una cubomedusa) si “divertono” a terrorizzare le persone travestite da questo essere “demoniaco”; talvolta armati di coltelli.

I pericoli del Samara Challenge

I pericoli sono facili da dedurre, in primis ci sta il disturbo della quiete pubblica e provocare panico generale (trovare un essere così, armato di coltello, non è così tanto tranquillo).

In linea di massima è solo un prank, uno scherzo; ma a differenza di alcuni scherzi controllati (quindi non esagerati, malati e ossessivi; che tutto sommato a me piacciono) quello di Samara sta prendendo una brutta piega. Infatti le persone che si “attivano” per fare questa challenge stanno aumentando sempre di più, diventando un qualcosa di virale, di social.

Infatti chi si traveste come un deficiente e mette in pratica questo “scherzo” riprende la sua “opera” sperando invano di avere un qualche tipo di successo (simili a delle galline che corrono come forsennate verso una briciola di pane).

Il problema di fondo, quindi, sono i social e la ricerca insensata di un successo inutile. I social, infatti, se utilizzati male, danno origine a mode o atti virali stupidi e senza senso, in modo incontrollato, anche pericolosi.

Cosa diamine ci trovano di bello quelle capre (perché sono capre) travestirsi da personaggi di film horror e mettere paura alle persone?

I pericoli di questa stupida challenge

I pericoli effettivi, quindi, sono molteplici. Innanzitutto si può mettere paura a molte persone, tra cui i bambini.

In secondo luogo si aumenta la stupidità umana che è già di per sé tanta.

In terzo luogo chi decide di fare questa challenge si mette in grandi pericoli perché (giustamente) una persona che osserva un “mostro” simile ed armato può inevitabilmente difendersi, usare la violenza (come già capitato in varie parti del mondo, tra cui a Napoli) o anche armi da fuoco. Può essere brutto da dire, ma chi si presenta travestito da mostro e con un coltello in mano, beh, merita una lezione; soprattutto se questa cosa sta diventando fin troppo virale e social.

Conclusioni

Prima di arrabbiarmi di più, dico delle ultime cose. I social ed internet in generale sono strumenti potentissimi perché si possono informare su cose realmente serie le persone, in qualsiasi campo. D’altro canto internet ha dato modo agli stupidi di mostrare ulteriormente il loro grave disagio e la Samara Challenge è l’emblema di questa malattia; per questo ho creato questo articolo in un sito di tecnologia, proprio per mostrare la pericolosità di internet. Invece di fare queste stupidaggini, le persone dovrebbero impegnarsi per cose serie e andare a lavorare invece di perdere tempo così.

Un consiglio che do a chi osserva questi “mostri” è di non avere paura (infatti sono solo persone, perlopiù ragazzini, che si divertono a mettere paura. Non credete minimamente a chi dice che sono dei veri demoni, persone malate mentalmente evase dai manicomi, serial killer o altro). Poi cercate, anche se è realmente fastidioso questo “fenomeno”, di non utilizzare la violenza e se necessario, chiamate le forze dell’ordine o, in casi più gravi, utilizzate dei deterrenti innocui come per esempio armi a salve. È vero che è uno scherzo, ma non si sa mai cosa passa per la testa di queste persone.

Per concludere il tutto consiglio a chi intende “mettersi in gioco” con Samara Challenge di evitare questa stupidaggine. Perché è un fenomeno pericoloso e fastidioso per sé stessi e gli altri, soprattutto se altamente virale. E non va fatto perché è un qualcosa che non ha senso. In fin dei conti internet è utilizzato dai piani alti e dalle case cinematografiche anche per intontire la gente e non farla informare e pensare, non vogliono farci prendere Coscienza, mettendo in mezzo anche queste cavolate (ed è una vergogna, alimentata anche da una questione di soldi e business); ma come detto prima internet può essere utilizzato anche a fin di bene e per informare correttamente le persone. In questo enorme calderone, minestrone, tra stupidità e cultura, la strada giusta da percorrere tocca a noi sceglierla.

 

Articolo mio passato in cui potete capire qualcosina in più di cosa è capace internet e la sua pericolosità social: https://technoblitz.it/down-di-facebook-whatsapp-e-instagram-possibili-cause-e-teorie/

Autore dell'articolo: Gioacchino Savarese

Avatar
Gioacchino Savarese nasce il 26 maggio 1995 a Nocera Inferiore. Fin da subito è appassionato di misteri, scrittura e scienza. Le sue passioni e i suoi sogni si sono materializzati il 16 maggio 2015 con la creazione del Blog intitolato "I Misteri Del Mondo e Dell'Universo", inoltre ha un canale You Tube e una Pagina Facebook omonimi. Inoltre ha pubblicato un libro il 19 luglio 2017 intitolato "I MISTERI DELLA VITA NELL'UNIVERSO". Il 27 giugno 2019 ha pubblicato il suo secondo libro: DIARIO DI UN SOLDATO. Continua tuttora la sua ricerca nel mistero, nelle sue attività e a scrivere.