Lenovo Yoga Tab 3 Pro

Recensione Lenovo Yoga Tab 3 Pro

Per diversi mesi ho avuto il piacere di provare il Lenovo Yoga Tab 3 Pro, un tablet sicuramente fuori dall’ordinario, non solo per il mini proiettore integrato ma sopratutto per le sue ottime prestazioni in tutti i settori. Sicuramente uno dei migliori tablet Android in circolazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Confezione di vendita e design

La confezione di vendita del nostro Lenovo Yoga Tab 3 Pro fa la sua figura ed è anche abbastanza ergonomica, al suo interno ho trovato ovviamente il tablet con l’alimentatore da 2A e un cavo micro-USB.

Il nostro Yoga Tab 3 Pro come tutti i tablet Lenovo ha un design unico che può anche non piacere, come ad esempio la presenza di kickstand per più appoggi e la batteria cilindrica, che fa perdere al tablet più portabilità e leggerezza rispetto alla media.

Hardware

L’hardware non necessita commenti o critiche… forse l’unica critica che potrei fare è sulla scelta di adottare solo 2GB di memoria RAM.

Display 10 pollici 2560 x 1600 px AnyPen 299 ppi
CPU Intel Atom x5-Z8500 Quad Core / Intel HD Grapichs 600 MHz
2 GB RAM LPDDR3 / 32 GB eMMC / microSD
Proiettore 50 lumens 70 pollici / uscita massima 480P
WiFi ac Dual Band / Bluetooth 4.0 / GPS GLONASS
Fotocamere 5 MP fissa / 13 MP AF FHD @30fps     4 Altoparlanti JBL
Batterie 6200 + 4000 mAh / Alimentatore max. 12V 2A
Telaio da 665 grammi / Spessore 5 mm

Fotocamera

Il nostro Lenovo Yoga Tab 3 Pro dispone di una fotocamera anteriore da ben 5 MPX e una posteriore da 13 MPX.

Non ho riscontrato alcun problema con entrambi i sensori fotografici, quello posteriore riesce a girare video in Full HD fino a 30 fps senza alcun problema.

Software e autonomia

Ho notato diversi lag con il tablet sotto sforzo con Android Lollipop, mentre una volta aggiornato a Marshmallow i soli 2 GB di RAM non si sono quasi più sentiti e si è anche velocizzato generalmente lo Yoga Tab 3 Pro.

Lenovo parla di circa 16 ore di autonomia grazie alle due batterie cilindriche da 10200 mAh, ma in realtà con un utilizzo “cristiano” riesce anche a spegnersi dopo un mese senza problemi.

Ma già andando ad utilizzare il mini-proiettore (che utilizza un 30% della batteria/h) e ad esempio giocando a Real Racing si arriva intorno alle 8 ore di autonomia con un display 2K.

 

Proiettore

Il mini proiettore ha una scheda tecnica media (50 lumens e uscita massima a 480P) e va discretamente bene, insomma non pensate di acquistare questo tablet e poter sostituire il vostro proiettore.

Il mini proiettore già per effettuare delle presentazioni o semplicemente per proiettare la schermata del nostro tablet è più che ottimo, già andando a proiettare serie TV e film la risoluzione e rimane sempre buona ma per goderne appieno consiglio di migliorare la messa a fuoco dall’applicazione apposita.

Per il gaming è un sino, per giochi che richiedono un gran lavoro da parte della GPU potreste avere qualche lag, ma già con giochi più tranquilli come GTA non avrete alcun problema.

Diciamo che il mini proiettore abbinato ai 4 altoparlanti JBL fa la sua figura.

Commento finale

Questo tablet presenta un hardware impeccabile, senza parlare del tridente display 2K – Soundbar JBL – mini proiettore.

Se cercate un tablet per un utilizzo basilare molto probabilmente non fa per voi, ma se già per diversi motivi necessitate di un tablet che sia in grado “a momenti” di sostituire un PC 2 in 1, un proiettore, uno smartphone top di gamma e uno speaker allora è la scelta giusta.

L’unico consiglio che potrei dare a Lenovo è quello di migliorare la UI e l’OS in generale.

 

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: