Intel Core i7 7700K

Recensione del processore Intel Core i7 7700K Kaby Lake

In questi giorni ho avuto modo di provare il nuovissimo Intel Core i7 7700K, il top di gamma della settima generazione di processori Intel, con architettura Kaby Lake a 14nm. La nuova architettura abbandona il consueto Tick-Tock e rappresenta l’ottimizzazione dell’architettura Skylake.

Unboxing del processore Intel Core i7 7700K

L’Intel Core i7 7700K viene venduto in una piccola scatolina, contenente anche un libretto con varie informazioni. Come tutti i processori Intel di fascia alta, anche l’Intel Core i7 7700K viene venduto senza dissipatore stock, che risulterebbe inutile in caso di overclock. Risulta quindi necessario dotarsi di un dissipatore after-market, ad aria o a liquido, a seconda delle esigenze. Nel mio caso ho utilizzato un Noctua NH-U9B SE2, un dissipatore ad aria, con doppia ventola da 92mm. Le temperature, durante l’utilizzo intenso, non hanno mai superato i 60 gradi, attestandosi tra i 45 e i 55 gradi al massimo.

Recensione del processore Intel Core i7 7700K Kaby Lake

Caratteristiche tecniche del processore Intel Core i7 7700K

CPU

Il nuovo Intel Core i7 7700K presenta delle specifiche tecniche di alto livello. Come tutti i processori Kaby Lake, anche l’Intel Core i7 7700K è compatibile con socket LGA 1151 e con le schede madri Skylake. Nel mio caso ho utilizzato una ASRock H170 Pro4, aggiornando il BIOS UEFI all’ultima versione disponibile.

Il processore presenta 4 core fisici e 8 thread, grazie alla tecnologia Hyper Threading di Intel. Ciò risulta determinante nelle applicazioni che sfruttano il multi-core. La frequenza base degli 8 thread è di 4.20 GHz, che arrivano a 4.50 GHz, grazie alla tecnologia Intel Turbo Boost. La memoria cache disponibile è di 8 MB e il TDP è di 91W, come il suo predecessore, l’Intel core i7 6700K Skylake. Come su tutti i processori K, anche sull’Intel Core i7 7700K è possibile eseguire overclock, in presenza della componentistica adatta. Con le schede madri Z270 non dovrebbero esserci problemi a raggiungere un clock di 5 GHz.
[maa id=”1″]

L’Intel Core i7 7700K supporta RAM DDR4 fino a 2400 MHz e fino a 64 GB totali, utilizzando il dual-channel. Infatti il quad-channel è supportato solo dai processori Intel di fascia Enthusiast, come l’i7 6800K, che necessitano di un investimento maggiore. Non mancano tutte le più recenti tecnologie Intel e il set d’istruzioni è naturalmente a 64-bit.

Recensione del processore Intel Core i7 7700K Kaby Lake

 

GPU integrata

All’interno dell’Intel Core i7 7700K si trova anche una GPU integrata Intel HD Graphics 630, con clock a 350 MHz e in grado di supportare la risoluzione del 4K a 60Hz. Naturalmente in gaming la scheda integrata non riesce a offrire prestazioni sufficienti, soprattutto nei titoli tripla A. Nei giochi meno pesanti o meno recenti si riesce comunque a giocare con i settaggi al minimo. In ogni caso, chi opta per questo processore, con l’intento del gaming, deve assolutamente acquistare una GPU dedicata.

Prestazioni del processore Intel Core i7 7700K

Questo Intel Core i7 7700K offre prestazioni di alto livello, in tutti i campi, come ho potuto appurare dai benchmark e dall’utilizzo con vari software. Per i test ho usato una configurazione con queste caratteristiche principali: scheda madre ASRock H170 Pro4, GPU AMD Radeon R9 380X, 8 GB RAM DDR4 2133MHz, Windows 10 su SSD 240 GB Crucial. Ho lasciato le frequenze al livello stock, per avere un risultato facilmente comparabile.

Benchmark

Nei benchmark le prestazioni sono elevate. Nel Fire Strike di 3D Mark ho registrato un punteggio di 8381; in particolare nel test Physics, a carico prevalentemente della CPU, ho ottenuto un punteggio di 14011. L’Intel Core i7 7700K risulta essere del 75.7% più performante, in questo test, rispetto a un Intel Core i5 6600, appartenente alla sesta generazione di CPU Intel. Si nota subito come la presenza del doppio dei thread sull’i7, rispetto all’i5, porti notevoli benefici in questo test.

Ho eseguito alcuni benchmark anche con CPU-Z e Passmark CPU Mark, con risultati interessanti. Infatti, il nuovo Intel Core i7 7700K risulta essere fino al 6% più potente di un i7 6700K, sia in single che in multi-thread. Nel benchmark Cinebench R15 per CPU (che consiste in un rendering foto-realistico), ho ottenuto un punteggio di 953 cb, che testimonia la superiorità del 7% sull’i7 6700K, e del 63% sull’i5 6600. Infine su Geekbench ho ottenuto 5215 punti in single e 16133 in multi thread.
[maa id=”1″]

Gaming

Nel gaming invece non si riscontrano particolari migliorie, rispetto a i7 6700K e i5 6600, poiché nei titoli attuali il carico maggiore grava sulla GPU. In particolare, nei titoli The Division e Steep, il miglioramento rispetto all’i5 6600, a parità di GPU, è stato solo di qualche FPS, come ho potuto anche osservare anche nei benchmark combinati di 3D Mark, dove il punteggio è uguale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Perché scegliere Intel Core i7 7700K?

In generale l’Intel Core i7 7700K è solo leggermente più potente dell’Intel Core i7 6700K, in tutte le tipologie di utilizzo, perciò sconsiglio l’upgrade in questa situazione. La storia naturalmente cambia in caso si voglia passare a un Intel Core i7 7700K, partendo da un i5 o da processori i7 più datati, dove il miglioramento delle prestazioni è più netto. In particolare i benefici maggiori di un upgrade a Intel Core i7 7700K si riscontrano nelle operazioni multi thread, come il rendering di video e di immagini, mentre nel gaming conta maggiormente la GPU.

Rispetto a Skylake, i processori Kaby Lake, come l’Intel Core i7 7700K, hanno il supporto alla codifica e decodifica hardware nativa dei filmati HEVC in 4K, con profondità di 10 bit, e i filmati VP9 di YouTube. Questo si traduce in prestazioni migliori nella fruizione di contenuti in 4K, per esempio su Netflix, anche dal punto di vista dei consumi.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: