Recensione ARCHOS 55 Diamond Selfie

Recensione dello smartphone ARCHOS 55 Diamond Selfie

ARCHOS è forse un brand ancora poco conosciuto, che produce smartphone, tablet e altri prodotti di elettronica. Lo smartphone ARCHOS 55 Diamond Selfie è il top di gamma dell’azienda, che offre comunque molti smartphone, per tutte le fasce di prezzo.


Unboxing e design di ARCHOS 55 Diamond Selfie

ARCHOS 55 Diamond Selfie è venduto in una scatola di dimensioni modeste, che presenta, oltre a una foto dello smartphone, anche una serie di informazioni sulle caratteristiche tecniche dello smartphone. Oltre allo smartphone e ad alcuni manualetti, troviamo una pellicola protettiva per il display, una spilletta, per aprire il carrellino della SIM, un cavo USB-Micro USB, un caricabatteria con uscita a 5V/2A e un paio di cuffie in-ear, senza però il cavo anti-ingarbugliamento.

Il design è uno dei pregi di questo telefono. Infatti ARCHOS 55 Diamond Selfie presenta una design in vetro, davanti e dietro, con un frame in metallo, laterale. Pur essendo il vetro molto bello, è poco oleo fobico e trattiene quindi molto le ditate. Nella parte inferiore del frame troviamo la porta Micro USB, che supporta l’OTG, il microfono e una finta ghiera per l’altoparlante, che invece è posizionato sul retro del telefono.

Sulla destra troviamo il bilanciere del volume e il tasto Power, mentre a destra solo il carrellino per Micro SIM e MicroSD/Seconda Nano SIM. Il jack audio da 3.5 mm si trova in alto, mentre nella parte anteriore è presente la camera anteriore da 8 MP, vari sensori, la cassa auricolare e un led di notifica. Infine, nella parte posteriore di ARCHOS 55 Diamond Selfie trovano posto, oltre allo speaker, anche un sensore d’impronte digitali, di qualità abbastanza alta, la camera posteriore da 16 MP, con Flash LED. Quest’ultima sporge leggermente dal vetro, rendendo non perfetto l’appoggio su una superficie piana.
[maa id=”1″]

Hardware di ARCHOS 55 Diamond Selfie

ARCHOS 55 Diamond Selfie presenta delle caratteristiche tecniche da medio gamma, nonostante sia il modello di punta dell’azienda. Al suo interno si nasconde un processore Qualcomm Snapdragon 430, un octa-core a 64-bit (4x ARM Cortex-A53 @ 1.4 GHz e 4x ARM Cortex-A53 @ 1.09 GHz), e una GPU Qualcomm Adreno 505, con clock massimo a 450 MHz. Troviamo poi 4 GB di RAM LPDDR3 e 64 GB di storage interno, che fanno salire il livello dello smartphone.

L’hardware consente di giocare anche ai giochi più pesanti, come Modern Combat, con una discreta fluidità, anche se con i giochi pesanti lo smartphone si surriscalda nella parte superiore in maniera consistente. Perciò bisogna rinunciare a giocare per lungo tempo a livelli elevati. Tuttavia, pur surriscaldandosi durante il gioco intenso, non ho riscontrato aumenti di temperatura nell’utilizzo standard o durante la fruizione di contenuti su YouTube. Sono anche assenti lag nell’utilizzo standard e ciò è sicuramente un pregio.

Il display di ARCHOS 55 Diamond Selfie è un pannello IPS LCD da 5.5 pollici, in risoluzione Full HD. La densità di pixel è più che sufficiente, ma i colori sono, a mio parere, troppo poco saturi. Pur essendo LCD i colori non cambiano affatto, quando osserviamo il display da angolazioni elevate. Una sorpresa è la presenza del display ambient, che ci mostra le notifiche quando prendiamo in mano lo smartphone.

ARCHOS 55 Diamond Selfie

Per quanto concerne la connettività ARCHOS 55 Diamond Selfie ha delle specifiche di livello medio. Infatti troviamo Wi-Fi a banda singola (manca il supporto alle reti 5 GHz), GPS, Bluetooth 4.0 e LTE, con supporto alle reti 4G normali. Manca infatti il supporto al 4G Plus, ma è comunque una specifica rara in questa fascia di prezzo.

Software e autonomia di ARCHOS 55 Diamond Selfie

Il software è Android 6.0.1, con interfaccia praticamente stock. Stonano però alcuni elementi, privi di design flat, come l’icona del telefono o alcuni menu della fotocamera. ARCHOS dovrebbe cercare di migliorare questi dettagli, con gli aggiornamenti, per armonizzare l’interfaccia grafica di questo smartphone. Troviamo alcune app personalizzate, come il lettore video e il file manager, e anche alcuni giochi preinstallati, facilmente disinstallabili. I tasti classici di Android sono a schermo, ma possono essere nascosti.

La batteria da 3000 mAh consente di arrivare a sera tranquillamente, probabilmente grazie al display poco energivoro e al processore ottimizzato al meglio. Addirittura, in caso di utilizzo blando, è possibile arrivare anche a un giorno e mezzo di utilizzo.

Il sensore d’impronte digitali risulta essere molto accurato nel riconoscimento dell’impronta corretta, ma talvolta non riconosce la pressione del dito e non si attiva.
[maa id=”1″]

Fotocamera di ARCHOS 55 Diamond Selfie

ARCHOS 55 Diamond Selfie presenta delle specifiche delle fotocamere molto interessanti. Si parla infatti di 16 MP per quella posteriore e 8 MP per quella anteriore. Il software della fotocamera è stato sviluppato da ARCHOS e presenta varie modalità di scatto, come Macro+, che consente di scattare foto con diverse posizioni di messa a fuoco. Non manca l’HDR, che però non cambia molto il risultato della foto. Nonostante le buone premesse, in condizioni di luce bassa, la fotocamera posteriore ha qualche difficoltà, dato che le foto non hanno contorni molto nitidi. Tuttavia, considerata la fascia di prezzo, è comunque una buona fotocamera.

La fotocamera anteriore, da 8 MP, scatta dei selfie discreti, grazie anche al flash a schermo (lo schermo diventa bianco, agendo da flash). Troviamo alcuni difetti solo nelle zone più scure della foto, dato che presentano un certo rumore.

Si può attivare velocemente la fotocamera, premendo due volte il tasto Power.

ARCHOS 55 Diamond Selfie

Conclusioni e prezzo di ARCHOS 55 Diamond Selfie

Questo ARCHOS 55 Diamond Selfie è un buon telefono, per chi cerca uno smartphone di qualità a circa 250 euro. I pregi sono sicuramente il design, molto bello ed elegante, e l’ottimizzazione tra hardware e software, che annulla i lag, nell’utilizzo quotidiano. Tra i difetti troviamo il surriscaldamento, con i giochi più pesanti, e alcuni elementi grafici del SO. La fotocamera è invece neutra, poiché se da un lato le foto non sono al livello dei top di gamma più famosi, bisogna considerare anche la fascia di prezzo. ARCHOS deve sicuramente migliorare alcuni aspetti, questo ARCHOS 55 Diamond Selfie è un’alternativa piuttosto valida.

ARCHOS 55 Diamond Selfie si può acquistare a 249 euro sul sito ufficiale di ARCHOS, mentre su Amazon si trova a qualche euro in più.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: