Play Station 5

Play Station 5, ecco le sue caratteristiche tecniche

Dopo molta attesa, tra voci di corridoio e rumors, finalmente è giunto il momento tanto atteso dai fan dei videogames e in particolare di Play Station. Ovvero l’annuncio ufficiale delle caratteristiche tecniche della Play Station 5. E molte di esse sono davvero sorprendenti. Continua a leggere per scoprirle.

L’annuncio delle caratteristiche tecniche della Play Station 5

L’annuncio delle caratteristiche tecniche della futura console di casa Sony è avvenuta ieri, alle ore 17 italiane, tramite una live di Mark Cerny, l’architetto della Play Station 5. In questa live sono state rivelate le caratteristiche principali della nuova console Sony e, a primo impatto, può essere una console davvero stupenda, sia per quanto riguarda la potenza, sia per la qualità audio e video.

Le caratteristiche tecniche della Play Station 5

Come accennato poco fa, le caratteristiche principali della futura console sono davvero notevoli. Una caratteristica che salta subito all’occhio è la retrocompatibilità coi giochi della Play Station 4, che era molto richiesta dai fan. Un’altra caratteristica notevole è l’audio 3D che permette un maggior realismo e un miglior controllo del gioco; altre ad un’esperienza di gioco migliore. Di seguito potete vedere le altre caratteristiche tecniche della Play Station 5:

  • Memoria interna: 825 GB con SSD Custom ad altissima velocità di trasmissione dati (5,5 GB/s in Raw, 8/9 GB/s tipico);
  • Memoria RAM: 16 GB;
  • Lettore ottico: Blu-Ray Ultra HD da 100 GB;
  • CPU: processore AMD Zen 2 octa core a 7 nanometri, con 16 thread; a 3,5 GHz;
  • GPU: il GPU è il processore grafico. Nella Play Station 5 è un chip hardware RDNA2 con supporto ray-tracing e in grado di generare 10,28 TFLOP (ovvero teraflop, la capacità e la velocità di eseguire, da componenti informatiche, mille miliardi di operazioni in virgola per secondo per poter generare immagini ricche di dettagli grafici);
  • Risoluzione: la PS5 è in grado di supportare la risoluzione in 8K.

Con la futura console Sony è possibile utilizzare anche il PSVR. La console supporta sia i giochi fisici (ovvero i dischi) sia i giochi elettronici (ovvero in download).

Conclusioni

Per concludere questo articolo bisogna dire che al momento non è noto il design della Play Station 5 e bisognerà attendere ancora per scoprirlo. È probabile che il design sia a V, ma è solo una supposizione. Non è noto nemmeno il joystick di questa console, ma è stato reso noto che si chiamerà DualShock 5, avrà i grilletti dorsali (L2 e R2) con resistenza variabile, in modo da adattarsi a specifiche situazioni in un videogame; avrà anche il Touchpad ed infine il Feedback aptico per la vibrazione. Non è nota né la data di pubblicazione, né il prezzo e né ulteriori date di altre live. Al momento bisogna ammirare soltanto queste caratteristiche tecniche che sono migliori della Play Station 4 ed altre console simili. Per finire non ci resta che attendere ulteriori dettagli, ma già con queste informazioni si è potuto constatare che la Play Station 5 sarà una console potente, futuristica e dalla qualità audio, video eccellente e con un’esperienza di gioco davvero straordinaria.

 

Sito ufficiale Play Station: https://www.playstation.com/it-it/

Ti potrebbe interessare leggere questo nostro articolo: 

Autore dell'articolo: Gioacchino Savarese

Avatar
Gioacchino Savarese nasce il 26 maggio 1995 a Nocera Inferiore. Fin da subito è appassionato di misteri, scrittura e scienza. Le sue passioni e i suoi sogni si sono materializzati il 16 maggio 2015 con la creazione del Blog intitolato "I Misteri Del Mondo e Dell'Universo", inoltre ha un canale You Tube (adesso chiamato Specialid) e una Pagina Facebook omonimi. Inoltre ha pubblicato un libro il 19 luglio 2017 intitolato "I MISTERI DELLA VITA NELL'UNIVERSO". Il 27 giugno 2019 ha pubblicato il suo secondo libro: DIARIO DI UN SOLDATO. Il 30 ottobre 2019 ha creato il suo nuovo blog, chiamato Specialid, anche la sua pagina Instagram si chiama Specialid. Continua tuttora la sua ricerca nel mistero, nelle sue attività e a scrivere.