Honor

Nougat ufficiale per Honor 8: iniziato il rollout

La conferma arriva direttamente dall’account ufficiale della casa cinese. Tramite il famoso social Twitter, Honor ha confermato il rollout ufficiale della versione 7 di Android con la personalizzazione EMUI alla 5° versione.


Disponibile già da alcuni mesi tramite il programma beta, molti utenti hanno avuto la possibilità di “assaggiare” Nougat in anticipo e chiaramente di testare, provare e reportizzare tutti i malfunzionamenti della versione in modo tale da garantire all’uscita un perfetto funzionamento dei dispositivi ed evitare una figuraccia come è capitato col modello precedente.

[maa id=’1′]

Noi ovviamente mesi orsono ci siamo iscritti al programma beta e abbiamo potuto constatare che grosse criticità non ce n’erano già all’epoca.

 

Cosa offre in più Nougat rispetto a Marshmallow?

Le funzionalità in aggiunta non sono tante, anzi, ma sono utili. Vediamone una ad una nel dettaglio.

Split-screen

Tramite questa funzionalità è possibile dividere il display in due parti (di dimensioni uguali o no) per gestire contemporaneamente due applicazioni diverse. Chiaramente, dato che è una funzionalità nuova, non tutte le applicazioni sono compatibili ma la stragrande maggioranza lo è.

Gestione delle notifiche

Le introduzioni portate dalla nuova versione sono due: la prima è quella che consente di rispondere ai messaggi senza dover aprire l’app (già sperimentata con Whatsapp e Messenger), mentre la seconda si occupa di raggruppare tutti gli elementi relativi ad una singola applicazione all’interno di un’unica notifica, che con un solo tocco può essere “estesa” per una gestione immediata.

Personalizzazione dei Quick Settings

I Quick Settings, ovvero le impostazioni di sistema accessibili direttamente dal menu delle notifiche, sono diventate sicuramente più gradevoli e soprattutto personalizzabili. A differenza di quanto visto in passato, che con un semplice swipe verso il basso venivano mostrate cinque icone non personalizzabili (generalmente le connessioni WiFi, Bluetooth, il GPS ecc.), ora si ha la possibilità di rendere “principali” le impostazioni che più ci occorrono.

Data Saver

Come dice il nome, questa funzionalità avrebbe come scopo il ridurre al minimo il consumo dei dati con le applicazioni in background.

Modalità notturna

Consiste in un filtro sulla luce blu, da attivare (anche automaticamente) durante le ore notturne per poter utilizzare lo smartphone senza fastidi agli occhi.

 

Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti e seguiteci sulla pagina ufficiale di Facebook, sul canale YouTube e tramite l’applicazione ufficiale presente sul Google Play Store

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: