switch mini

Nintendo Switch Mini potrebbe essere presto realtà

Visto il grande successo di Nintendo Switch, dovuto principalmente alle nuove possibilità offerte dalla console, ma probabilmente anche da un’accurata attività di marketing, Nintendo potrebbe presentare un Nintendo Switch Mini, di dimensioni ridotte e dedicato ai bambini, che necessitano di dimensioni più compatte, adatte alle loro esigenze.

Nintendo Switch Mini

Questa possibilità arriva dagli analisti di Citigroup, che ritengono molto plausibile il rilascio di una versione più piccola dello Switch, denominata appunto Switch Mini. Questo nuovo dispositivo sarebbe pensato per una mobilità ancora maggiore, rispetto alla versione standard, e per questo si può anche ipotizzare che potrebbe addirittura non avere la classica dock. L’esigenza di una console più piccola nasce soprattutto dal fatto che la versione standard è piuttosto grande, pur essendo una console portatile, e quindi risulta scomoda per i più piccoli.



Ecco cosa hanno dichiarato gli analisti:

Nonostante Nintendo Switch possa essere utilizzato come un dispositivo portatile, pensiamo che i bambini più piccoli potrebbero avere difficoltà a usarlo in modo confortevole, con l’attuale formato, a causa delle sue dimensioni e del suo peso. Perciò riteniamo che Nintendo lancerà una versione più leggera e maneggevole dei Switch, probabilmente chiamata Switch Mini.

Secondo gli analisti la nuova console sarà presentata nel 2019. Probabilmente, oltre a ragioni pratiche, potrebbero esserci anche ragioni commerciali. Infatti Nintendo vorrà sicuramente evitare che l’uscita di Switch Mini, probabilmente più economica, possa penalizzare le vendite di Switch tradizionale. Abbiamo già visto in passato come le console portatili possano essere una tattica commerciale molto soddisfacente, poiché esse sono in grado di conquistare anche la fetta di mercato più giovane, con titoli dedicati proprio ai bambini.

Tuttavia alcune console portatili, come PS Vita, non hanno avuto molto successo e hanno deluso gli acquirenti, principalmente per lo scarso supporto degli sviluppatori, poco propensi a investire in tali piattaforme.

Via

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: