La NASA vuole trasformare il Sole in un enorme telescopio

La NASA vuole trasformare il Sole in un enorme telescopio

L’ambizioso progetto è stato presentato al Planetary Science Vision 2050 workshop. L’obbiettivo non molto semplice: sfruttare l’enorme massa del Sole come lente gravitazionale. Ma di che cosa si tratta?

Gravità che devia la luce

L’idea secondo cui la gravità potesse deviare la luce venne ipotizzata già nel 1801 da Von Solder, ma soltanto con la teoria della Relatività Generale di Einstein questa divenne una certezza. Infatti diversi esperimenti condotti durante le eclissi dimostrarono che la reale posizione degli astri nel cielo non era quella osservabile in condizioni normali.

Il sole come lente gravitazionale

L’effetto pratico? Un corpo con forte campo gravitazionale, proprio come il nostro Sole, si comporta in maniera del tutto simile ad una lente ottica. Il vantaggio? Sarebbe possibile ottenere immagini con uno zoom 1000 volte maggiore di quello attuale di esopianeti e sistemi stellari.

Ancora un po’ troppo lontani

Tuttavia, almeno per qualche decennio, la funzione del Sole rimarrà quella di riscaldarci.  Secondo la NASA infatti il punto focale del telescopio dovrebbe trovarsi ad una distanza di 14 volte quella del Sole con Plutone. Tecnologia che, secondo gli esperti, non sarà disponibile prima del 2050. Pertanto la domanda sorge spontanea. E’ giusto concentrare tempo e risorse su uno studio simile, o sarebbe meglio puntare su soluzioni più pratiche e immediate?

Fonte

Copyright immagine: NASA

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: