Motorola

Moto Z Play si aggiorna a Nougat!

Da alcune settimane si vocifera che il middle-range Moto Z Play verrà aggiornato a Nougat. Il dispositivo, che abbiamo avuto modo di provare direttamente testandone i lati positivi e quelli negativi, è il perfetto esempio di come un medio gamma può avere aspirazioni da top.

Moto Z Play

Presentato assieme al fratello più caro Moto Z, questo modello ha diverse caratteristiche in comune piuttosto interessanti. Il device è dotato di display da 5.5 pollici Super AMOLED (1920*1080 pixel con 401 ppi) e processore  Qualcomm Snapdragon 625 (octa-core 2 GHz Cortex-A53) con GPU Adreno 506. A spingere il device, 3GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

[maa id=’1′]

 

Alcuni dei punti forti del dispositivo sono inoltre la fotocamera posteriore (da 16 megapixel, f2.0) con doppio flash led e la batteria molto capiente da 3510 mAh che garantisce un’ottima durata giornaliera (si arriva tranquillamente a sera con almeno 25/30 %).

Moduli ed accessori

L’idea di modularità l’ha avuta in principio LG con il G5, mai considerato però all’altezza sotto questo aspetto.

I moduli presentati dall’uscita dei due Moto, ad oggi, sono tanti e implementano spesso funzionalità veramente interessanti. Tra i più acquistati ed utilizzati troviamo infatti il modulo proiettore e il modulo fotocamera.

Modulo proiettore

Il primo, come facilmente ipotizzabile, dà la possibilità di avere sempre con se un mini-proiettore per presentazioni last-second o per riproduzioni di foto/video ad amici e parenti.

Modulo Hasselblad

Il secondo modulo citato, quello fotocamera, aumenta in maniera significativa lo zoom ottico fino a 10X per le foto/video.

Aggiornamento ad Android Nougat

La notizia farà sicuramente molto piacere ai possessori dello smartphone che tanto ha colpito gli addetti ai lavori.

Il pacchetto d’aggiornamento arriverà via OTA (over-the-air), peserà circa 1.1 GB e richiede, per svolgersi senza problemi, almeno il 50% di batteria residua e l’essere collegati ad una rete wi-fi.

Nelle novità introdotte, la più interessante (calcolando la dimensione del display) è indubbiamente lo split-screen. Ammirabile sui dispositivi con a bordo Nougat, lo split-screen è la suddivisione in due parti, personalizzabili per dimensioni, del display.

Al momento è in arrivo in Nord America ma siamo certi che, nel giro di alcune settimane, arriverà anche da noi!

VIA

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: