Nintendo Switch

Molte Novità sulla nuova Nintendo Switch

Nonostante il 13 gennaio verranno annunciate tutte le informazioni sulla nuova console, della casa giapponese, Nintendo Switch, sul sito del famoso rivenditore di videogiochi, GameStop, è già possibile preordinare questa console. Però, GameStop afferma che il prezzo della console, proposto a 399.98€, potrebbe variare. In ogni caso, questa catena dichiara che rimborserà  tutti coloro che preordineranno questa console, se   il prezzo dovesse essere inferiore.

Nintendo Switch

Ovviamente, sul catalogo di GameStop, non è presente nessun videogioco per la nuova console.
Al CES di Las Vegas, la casa produttrice Snakebyte, oltre ad aver annunciato alcuni accessori per l’ultima console Nintendo, ovvero Nintendo NES Classic Mini, ha mostrato nuovi gadgets per Nintendo Switch.
Si tratta di una morbida custodia, un panno per la pulizia, delle custodie per proteggere i giochi, una pellicola per salvaguardare lo schermo, degli auricolari stereo con dei gommini intercambiabili e un Headset di dimensioni contenute.

Altre news

Le console Nintendo Switch potrebbero essere dotate di un sistema Bluetooth, per poter collegare cuffie wireless, ovvero senza cavo. Però, ciò, non esclude la possibilità di collegare delle cuffie, o degli auricolari, tramite cavo jack.

Non sono trapelate informazioni su ciò che le cuffie potrebbero trasmettere, ovvero se i dispositivi collegati si limiteranno alla semplice chat vocale con altri giocatori, oppure se riprodurranno anche i rumori di gioco.

Tutto ciò, è riportato dal famoso Youtuber OBE1plays, in un suo video.

Nonostante tutto, Nintendo ha dichiarato di voler annunciare ufficialmente Nintendo Switch il 13 gennaio.

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.