Google Home Hub

Google: come sono cambiate le ricerche “come fare” tra il 2018 e il 2019

Oramai è consuetudine che, in questo periodo dell’anno, Google presenti le classifiche relative alle parole più ricercate nell’anno che va a concludersi, e la curiosità nei confronti di queste statistiche è sempre molta.

“Come fare”: grandi differenze tra il 2018 e il 2019

Google differenzia le ricerche effettuate in Italia sulla base di diversi aspetti, e risultano sempre assai interessanti quelle che iniziano con “come fare”: tantissime persone fanno ricorso al motore di ricerca per conoscere come fare una determinata cosa, di conseguenza tali dati spiegano quali sono le operazioni che gli utenti dimostrano di non conoscere e, soprattutto, di imparare a svolgere.

Le differenze tra il 2018 e il 2019 sono davvero molto nette, ed è sorprendente il fatto che le ricerche cambino in modo così importante tra un anno e l’altro pur trattandosi di una categoria di ricerche del tutto generica: nessuna delle ricerche nella “top ten” del 2018, infatti, ha trovato conferma nel 2019.

Le 3 ricerche più effettuate nel 2018 nella categoria “come fare”

Ricordiamo dunque il “podio” delle ricerche “come fare” più diffuse del 2018, il quale vede al primo posto “come fare backup“.

Questa ricerca, è evidente, abbraccia il mondo dell’informatica e può assumere molte diverse sfaccettature: il backup può infatti riguardare uno smartphone o un computer, o anche una singola applicazione, molto gettonate sono, ad esempio, le ricerche riguardanti il backup delle chat di WhatsApp.

Le attività di backup possono riguardare anche servizi di hosting web proposti da aziende specializzate quali Tophost: chi acquista o gestisce un sito Internet, infatti, è spesso interessato alla possibilità di eseguire il backup dei contenuti realizzati.

Nel 2018, al secondo posto si è collocata la ricerca “come fare pancake“, segno evidente del fatto che questa specialità ha saputo suscitare grande interesse tanto da spingere molti italiani a volerla preparare in casa.

Al terzo posto troviamo infine “come fare uno screenshot“, ovvero la “fotografia” dello schermo.

Lo screenshot viene effettuato nella grande maggioranza dei casi per immortalare delle pagine web o delle conversazioni online, e può essere effettuato su device di vario tipo, dal PC allo smartphone.

Il “podio” relativo all’anno 2019

Scopriamo ora il quadro relativo al 2019 che, come detto, è del tutto diverso rispetto a quello del 2018, non solo relativamente al “podio”.

Al primo posto troviamo la ricerca “come fare domanda navigator“: in corrispondenza del lancio del Reddito di Cittadinanza, misura di welfare che ha fatto il suo esordio proprio nel 2019, il Governo ha infatti istituito la figura del navigator, innovativo professionista con il compito di supportare il percettore di reddito nel reinserimento lavorativo.

Tantissime persone si sono dunque interessate alla possibilità di prender parte alla selezione, che è stata rivolta a soli laureati in determinate discipline; i vincitori sono stati contrattualizzati ad agosto e ancora oggi vi sono diverse discussioni sulla concreta operatività di questa figura.

Al secondo posto, un po’ a sorpresa, si trova una ricerca riguardante un gioco non propriamente recente, ovvero “come fare cubo di Rubik“.

La soluzione del famigerato cubo non è cosa semplice, di conseguenza tanti utenti hanno scelto di rivolgersi al motore di ricerca nell’intento di riuscire nell’impresa.

Al terzo posto si trova infine una ricerca in linea con le necessità di chi viaggia, ovvero “come fare valigia“: con ogni probabilità, molti di questi utenti avranno effettuato questa ricerca per cercare di ottimizzare gli spazi, pur portando con sé tutto ciò di cui si necessita.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: