Google annuncia il piano per la diffusione di HTML5

Google annuncia il piano per la diffusione di HTML5

Il piano per l’eliminazione del flash player nel browser Chrome da parte di Google potrebbe avvenire prima di quanto si pensi. Infatti alcuni insider hanno rivelato quelle che sembrano essere le intenzioni dell’azienda.

Il piano dell’azienda che prevede l’utilizzo progressivo dell’HTML5 come plugin predefinito per il suo browser raggiungerà il suo scopo a breve probabilmente. Secondo quanto riportato da alcuni insider, in un post di Chromium, l’azienda utilizzerà HTML5 come standard già dalla versione 55 del suo browser per circa l’1% degli utenti, mentre il cinquanta percento degli utenti lo userà nella beta della versione 56, per poi arrivare al 100% entro febbraio con la versione stabile della 56.

Google adotta lo standard HTML5

Questi cambiamenti non sorprenderanno probabilmente gli utenti, poiché Google ha già parlato più volte delle sue intenzioni di utilizzare HTML5 come plugin predefinito. Erà già successo ad agosto, dove Google aveva annunciato il passaggio al nuovo plugin per la versione 55, che è infatti già attiva per Android. Nella versione mobile infatti gli utenti possono ancora abilitare il flash player, ma non è più il plugin predefinito, e deve essere abilitato sito per sito quando necessario.

Google annuncia il piano per la diffusione di HTML5

Aldilà della modifica di default, Google fa notare che all’inizio di gennaio, quando gli utenti visiteranno un sito web per la prima volta, continueranno a ricevere la richiesta di abilitare il flash player, con l’intenzione che tutti i siti web possano adottare il sistema di richiesta di attivazione del plugin entro Ottobre 2017.  Qualora non foste a conoscenza delle ragioni del cambiamento, basti semplicemente dire che si tratta di efficenza e sopratutto di sicurezza nella navigazione internet. Nonostante tutto le intenzioni di Google restano comunque chiare: Abolire lentamente il Flash Player e utilizzare esclusivamente HTML5, ma avverrà tutto progressivamente, in modo da abituare gradualmente l’utenza.

via

 

 

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.