Gmail

Gmail: una strepitosa novità in arrivo

Una notizia strepitosa e sicuramente attesa da milioni di utenti è che Gmail potrebbe aggiungere, tra i prossimi aggiornamenti, la possibilità per gli utilizzatori di programmare l’invio delle email.

Una scoperta quasi per caso, Gmail prepara una sorpresa

La scoperta è stata fatta in un modo davvero insolito. Infatti quelli di 9to5Google l’hanno trovata all’interno del codice dell’ultimo aggiornamento di Gmail per i dispositivi Android (disponibile attualmente su Play Store). Questa funzionalità è quindi nascosta; ma è presente a livello di progettazione e programmazione. È come un trucco di magia: c’è ma non si vede.

E in un certo senso è una magia

Infatti, sempre secondo i dati forniti dal codice di programmazione, la nuova funzione di Gmail non solo permetterà di programmare l’invio delle email, ma addirittura programmarli in una tempistica che va dai 2 miniti fino a ben 50 anni! Praticamente si può scrivere anche per un futuro davvero lontano, ed è impressionante. Inoltre tramite un’interfaccia si può decidere anche la data e l’ora di invio (oltre che a varie informazioni), ed anche se tutte le email potranno essere cancellate o riprogrammate. È importante sapere che tutti i messaggi programmati per il futuro invio saranno salvati sul cloud.

Non ci resta che aspettare

Una funzione simile è stata veramente attesa da tempo, non solo per questioni di comodità, ma anche per semplicità e ordine. Ovviamente al momento resta solo un progetto e un qualcosa da programmare; ma nel giusto tempo e col giusto lavoro tra poco potrà essere realtà e realizzare un piccolo sogno: ovvero di “inviare messaggi nel futuro“.

Altri dettagli saranno rivelati a breve da Google, ma penso si debba aspettare poco tempo per capire meglio il tutto e utilizzare questa comodissima funzione. Non ci resta che attendere il momento della sua messa in funzione e si spera davvero nella sua effettiva funzionalità, innovazione e comodità. È sicuramente un importante traguardo per Google. E proprio in ció che tutti noi speriamo e sono certo sarà così.

Autore dell'articolo: Gioacchino Savarese

Avatar