Fuchsia OS

Fuchsia OS supporterà anche Swift di Apple

Più o meno un anno fa, Google era a lavoro su Fuchsia OS. Si tratta, come intuibile dal nome, di un sistema operativo sviluppato dal gigante di Mountain View che si pone come alternativa a Chrome OS e ad Android.

In queste ore, il sistema operativo è tornato alla ribalta grazie ad alcune informazioni trapelate che vorrebbero Google al lavoro sul supporto al linguaggio di programmazione Swift di Apple.

Per chi non lo sapesse, Swift è il linguaggio di programmazione sviluppato, come detto, da Apple che può essere usato per creare applicazioni per iOS, MacOS, tvOS e watchOS. Può essere anche usato per applicazioni Linux.

Gli altri linguaggi supportati da Fuchsia OS oltre a Swift

E’ già noto come Fuchsia OS sia in grado di supportare applicazioni scritte in Dart, un linguaggio sviluppato dalla stessa Google con codice C, così come C/C++ e Go.

Se le indiscrezioni dovessero rivelarsi vere, il supporto di Fuchsia OS a Swift renderebbe il nuovo sistema operativo di Google ancora più appetibile per potenziali sviluppatori.

Il vero problema, però, al momento è quando BigG abbia intenzione di rilasciare Fuchsia OS. Inoltre non si sa se prenderà il posto di Android, come paventato tempo fa, o di Chrome OS o si ponga come alternativa ai due per altri scopi. Ad esempio, potrebbe essere usato come sistema operativo integrato per tutti quei device con Chromecast o Google Home.

Addirittura potrebbe esserci una terza ipotesi, al momento non contemplata, per l’utilizzo, da parte di Google, di Fuchsia OS.

Indubbiamente Fuchsia OS si sta rivelando un sistema operativo veramente molto interessante. Sembra avere una versatilità che non è presente in altri OS e questo potrebbe essere il suo punto di forza.

La curiosità di metterci le mani è davvero tanta, al pari delle aspettative. La speranza è che queste non vengano deluse e che si possa avere sotto mano questo sistema operativo molto presto.

Via

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: