FIFA 18 su Switch: impossibile giocare con i propri amici?

FIFA 18 per Switch: impossibile giocare online con i propri amici?

Negli ultimi giorni, con la diffusione di FIFA 18 per Nintendo Switch, era emerso come non fosse possibile giocare online con i propri amici, una delle caratteristiche più importanti delle versioni per console e PC. Electronic Arts ha successivamente rilasciato una breve dichiarazione, che precisa la situazione.

FIFA 18 su Nintendo Switch

Dopo la gioia iniziale, per l’arrivo di FIFA 18, l’ultimo capitolo della nota serie di simulazione calcistica, anche su Nintendo Switch, i possessori della console, potranno rimanere piuttosto delusi. Infatti, con la diffusione del titolo, è emerso come sia assente una modalità, che consenta agli amici di giocare a distanza, tramite la rete internet. Questa possibilità non solo è presente nelle versioni per PS4, XBOX One e PC, ma era già presente da anni nei precedenti capitoli per console.

A seguito di questa scoperta, Electronic Arts ha inizialmente taciuto, per poi rilasciare, dopo qualche giorno, una breve dichiarazione. In questa, l’azienda afferma come la versione per Nintendo Switch di FIFA 18 consenta agli amici di giocare insieme, solo se le due console si trovano vicine e quindi sotto la stessa rete locale, tramite la modalità Stagioni Locali. Per quanto riguarda le modalità online, la scelta dell’avversario rimane casuale. Non sappiamo a cosa sia dovuto questo inconveniente, ma si può supporre che il sistema multi-giocatore di Nintendo fosse ritenuto insufficiente per tale funzionalità.

Purtroppo, già in passato avevamo avuto esempi di limitazioni, per quanto riguarda le versioni di FIFA per console portatili o vecchie. Infatti sappiamo bene come le versioni di FIFA 17 e 18 per PS3 e XBOX 360 siano prive di alcune modalità.

FIFA 18, nonostante queste critiche, risulta essere, per quanto riguarda il Regno Unito, il titolo più venduto del mese di settembre. Il fatto che in soli 3 giorni le vendite abbiano superato quelle di altri titoli interessanti e usciti all’inizio del mese, come Destiny 2, fa sicuramente riflettere sul livello di attesa che si era creato.

Via

Autore dell'articolo: Stefano Pizzamiglio