Coronavirus e internet 5G: Youtube eliminerà i video che li associano

Coronavirus e internet 5G: Youtube eliminerà i video che li associano

La possibilità che le bufale possano circolare con tanta facilità, costringe Youtube a fare un giro di vite su quanto pubblicato dagli utenti riguardo le teorie della cospirazione che legano la pandemia da Coronavirus al 5G. Basti solo pensare che queste ipotesi infondate hanno portato alcune persone a dare fuoco alle antenne cellulari e minacciare gli ingegneri e i lavoratori che stanno montando gli impianti.

YouTube sta pianificando di reprimere quella disinformazione. Il servizio di proprietà di Google ha dichiarato che rimuoverà i video che tentano di stabilire una connessione non supportata, in quanto violano le recenti politiche che vietano i video che promuovono “metodi non comprovati dal punto di vista medico” per prevenire le infezioni da coronavirus.

Coronavirus e reti 5G: le cospirazioni che non hanno base scientifica

YouTube ha affermato che stava sopprimendo i “contenuti borderline” che potevano fuorviare le persone in “modo dannoso”, come le teorie cospirative che circondano il 5G e il Covid-19. Ciò include sia consigli ridotti per i video, estraendoli dai risultati di ricerca sia eliminandoli dai circuiti pubblicitari, che consentirebbero agli autori di queste teorie di evitare un ritorno economico su fake news.

Queste soluzioni arrivano non molto tempo dopo che The Guardian ha riferito che il segretario alla cultura del Regno Unito Oliver Dowden avrebbe tenuto colloqui con Facebook, Twitter e YouTube nel tentativo di rimuovere materiale cospirativo.

Le azioni di YouTube potrebbero aiutare a prevenire ulteriori attacchi, il che potrebbe essere vitale in un momento in cui le connessioni remote sono più importanti che mai. Tuttavia, l’approccio misto mette anche in evidenza le preoccupazioni sull’applicazione incoerente che vieta alcuni video lasciando, invece, passare clip altrettanto false. Le teorie cospirative sul 5G non sono supportate da prove e rimangono dannose indipendentemente dal fatto che il nuovo coronavirus abbia o meno un ruolo. L’approccio di YouTube può affrontare la situazione immediata, ma non affronta completamente i problemi a lungo termine con i cospirazionisti anti-5G che provocano violenza.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: