Aukey LC-C2

Aukey LC-C2, il caricatore wireless da 15€ nella nostra recensione

In un mondo sempre più wirelessuno step ritenuto sempre più importante è quello della ricarica senza fili. Molto più comoda, intuitiva e facile da usare. Niente cavi e cavetti, ognuno con la sua uscita, solo uno standard universale. Ma il mondo consumer ed i prodotti accessibili oggi sul mercato sono all’altezza? Andiamo scoprirlo nella recensione del caricatore wireless Aukey LC-C2 (acquistabile qui).

Economico, ma bello e funzionale

Dal costo di soli 15€, potrebbe (a prima vista) sembrare una tipica cinesata. Eppure questo modello ci ha convinto per design, affidabilità e rapporto qualità/prezzo. Andiamo a scoprire perché.

CONFEZIONE

Ormai tipica di Aukey. Piccola scatola di cartone, minimale ma efficace. Contiene, oltre al sopracitato caricatore, un cavo microUSB (che fornisce l’alimentazione) lungo 1,2m ed il piccolo manuale d’istruzioni.

SPECIFICHE

Dimensioni: 86x6mm
Peso: 49g
Luce a LED, bianca e verde
Input: DC 5V 2A
Output: DC 5V 1A

UN PRIMO SGUARDO

La cosa che notiamo subito di questo caricatore Aukey LC-C2 è il design. Piccolo, leggerissimo e sottile, indubbiamente vi piacerà se siete amanti del minimalPer farlo funzionare basterà collegarlo alla corrente, senza altre procedure. Si illuminerà una luce bianca (segno della corrente), mentre una volta poggiato il vostro smartphone diventerà verde.

Questo slideshow richiede JavaScript.

PROMEMORIA

Ricordatevi che la ricarica wireless non è presente su tutti gli smartphone. Solo alcuni la supportano nativamente (S6 e S7 ne sono un esempio), mentre per tutti gli altri ci sono dei ricevitori universali molto versatili e funzionali. A questo link un ricevitore per iPhone, uno molto più generale con uscita micro usb ed uno per la più recente USB Type-C.

Insomma, anche se non possedete uno smartphone che supporta la ricarica wireless non vi dovrete preoccupare. Anche perché questo Aukey LC-C2 supporta tutti gli standard e tutti i ricevitori.

CONSIDERAZIONI SULLA RICARICA

Ovviamente dobbiamo ricordarci che la ricarica via cavo rimane la più veloce ed affidabile. Le problematiche ci sono sempre, basta spostare di pochi centimetri il vostro smartphone per perdere questo vantaggio. Spesso non ce se ne accorge, e non si riceve nessun feedback della mancata ricarica.

La velocità non è minimamente paragonabile a quella che otteniamo via cavo ed insieme ad un buon alimentatore. Scordatevi la Quik Charge 3.0, alcuni modelli di caricabatterie wireless sopportano standard più veloci, ma ancora lontani dal cavo.

Vantaggi e svantaggi del wireless, anche per questo Aukey LC-C2

Bisogna considerare vantaggi e svantaggi. Vale la pena una ricarica ben più lenta in cambio della comodità del wireless? In alcuni contesti sì. Quante volte siamo in casa e vorremmo solo riposare, ma non troviamo più il cavo del nostro smartphone? Ecco, questa è una situazione tipica che ci fa amare  i vantaggi del wireless.

Sta ad ognuno di noi valutare pro e contro, per poi effettuare la sua scelta. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate di questo standard wireless! E’ attuale oppure necessita ancora di miglioramenti?

 

ACQUISTABILE SU AMAZON qui

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: