Apple Watch

Apple Watch: richiesta di reso estesa a 45 giorni?

Come tutti saprete, un utente che faccia un acquisto in ambito tecnologico, ma non solo, ha 14 giorni di tempo per esercitare il reso del prodotto per insoddisfazione o per problemi, ad esempio, di hardware.

Apple sta pensando di modificare la politica di reso per tutti coloro che acquistano un Apple Watch. Secondo quanto scoperto da macrumors, l’azienda di Cupertino avrebbe intenzione, infatti, di prolungare fino a 45 il numero di giorni massimi per esercitare il reso.

Questo periodo prolungato, però, sarebbe valido solo nel caso di anomalie riguardati il sistema di rilevamento del battito cardiaco. Compresa, ovviamente, l’applicazione elettrocardiogramma che arriverà, a breve, su Apple Watch 4.

A tal proposito, sempre secondo la fonte macrumors, pare che la nuova funzionalità di ECG verrà abilitata nella versione 5.1.2 di WatchOS, il sistema operativo dell’orologio smart della casa della mela morsicata.

Come richiedere il reso di Apple Watch

Secondo la fonte, la nuova policy introdotta da Apple prevederebbe che l’utente richieda un appuntamento presso un Apple Store tramite Apple Support e che eserciti il proprio diritto di reso, ottenendo il relativo rimborso. Tutto questo senza che sia necessaria un’analisi di funzionamento del prodotto.

Al momento, sfortunatamente, non abbiamo altre informazioni circa questa iniziativa di Apple. Non sappiamo, dunque, se, effettivamente, verrà applicata o meno. In caso affermativo, non si sa se sarà valida solo negli Stati Uniti o verrà estesa anche in Europa e nel resto del mondo.

Restiamo in attesa, dunque, di avere novità a tal proposito da Cupertino per avere una conferma su questo rumor riportato dalla testata americana.

Cosa ne pensate di questa nuova policy di Apple? Fatecelo sapere nei commenti sotto

Via

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: