Apple

Apple accusata di obsolescenza programmata

Brutta grana per Apple. L’azienda di Cupertino, infatti, è indagata per obsolescenza programmata dalla procura francese. Andiamo in ordine e ricostruiamo quello che è successo.

Lo scorso 5 Gennaio 2018 la procura di Parigi ha annunciato di aver aperto un’inchiesta preliminare contro Apple su alcuni modelli di iPhone.

L’inchiesta si è resa necessaria dopo che l’associazione francese “Halte à l’obsolescence programée”, che in italiano sarebbe “Stop all’obsolescenza programmata“, ha sporto denuncia contro l’azienda il 27 Dicembre 2017.

L’accusa mossa dall’associazione francese è quella, per l’appunto, dell’obsolescenza programmata.

Ma cosa significa? In pratica Apple è accusata di sviluppare le nuove versioni del suo sistema operativo mobile in modo che i modelli più vecchi di iPhone vengano rallentati. Tutto questo per spingere all’acquisto dei modelli più recenti.

L’ammissione di Apple

Il 28 Dicembre 2017, il giorno dopo la denuncia di HOP, la stessa Apple ha ammesso di rallentare i vecchi modelli di iPhone in determinate circostanze.

In quell’occasione l’azienda americana si è scusata con i propri clienti per non averli informati circa l’introduzione di un sistema di controllo della batteria a partire dal rilascio di iOS 10.2.1.

Tale sistema riguarda iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus e iPhone SE e fa sì che quando il processore e altri componenti dei terminali in questione sono in fase di picco, il sistema operativo interviene rallentandoli in modo da attenuare il picco.

Questo permette alle batterie di essere sottoposte a meno stress e, di conseguenza, di essere più stabili evitando, così, che smettano di funzionare tutto d’un tratto, causando lo spegnimento del device.

Apple è convita della bontà delle sue azioni e risponde al j’accuse di HOP ammettendo di aver sbagliato a non comunicare in maniera più chiara ai propri utenti l’introduzione di questo sistema.

Per scusarsi con i clienti, l’azienda di Cupertino ha deciso di offrire, per tutto il 2018, sconti incondizionati e importanti per la sostituzione delle batterie di tutti gli iPhone dal 6 al 7, comprese le versioni Plus. La promozione vale anche per i modelli fuori garanzia e prevede un costo di 29 euro a fronte degli 89 richiesti normalmente.

Via

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli: