SNAP

Amazon accetterà presto buoni pasto – SNAP program

Un programma sperimentale

Grazie alla collaborazione con Amazon e ad un programma pilotato dalla Dipartimento dell’Agricoltura Statunitense, le famiglie a basso reddito appartenenti al programma SNAP ( Supplemental Nutritional Assistance), potranno utilizzare i buoni basto previsti dal programma anche per acquistare alimenti su Amazon e su FreshDirect. Il programma speriemntale per due anni prenderà vita questa estate e ha il potenziale per migliorare l’accesso alle scelte alimentari sane nelle comunità che sono spesso carenti di scelta.

Purtroppo quindi questa notizia non riguarda il territorio Italiano, ma chissà se in futuro, sulla scorta dell’esperienza Americana, non venga adottato anche da noi.

” Gli Acquisti online sono una speranza di salvezza per i partecipanti SNAP che vivono in quartieri urbani e per le comunità rurali dove l’accesso alle scelte alimentari sane può essere limitato”, ha detto il segretario USDA Tom Vilsack in una dichiarazione. “Non vediamo l’ora di essere in grado di portare i benefici del mercato on-line per americani a basso reddito che partecipano a SNAP.”

Amazon e FreshDirect

Al momento del lancio, il programma comprende i rivenditori nazionali come Amazon, FreshDirect e Safeway, così come catene regionali come ShopRite, Hy-Vee, Hart’s Local Grocers e Dash’s Market. Il programma sarà disponibile per i clienti sia nelle aree rurali e urbane in Maryland, New Jersey, New York, Oregon, Pennsylvania e Washington, ma non tutti gli articoli saranno coperti da buoni pasto.

 Secondo il comunicato, l’USDA dovrà anche valutare se i servizi locali o nazionali funzionano meglio per le famiglie SNAP e testare vari metodi di pagamento nel processo.
Per Amazon, almeno, il programma offre anche la possibilità di riprendersi dalla relazione dell’anno scorso, dato che non ha saputo gestire certi codici di avviamento postale in sei grandi città degli Stati Uniti.

Mentre i servizi come AmazonFresh non sono esattamente a buon mercato a $ 14,99 al mese (e gli utenti SNAP dovranno comunque coprire le spese di abbonamento al servizio).

Comunque il programma promette bene per le famiglie SNAP e sarà compito dell’ente stesso monitorare e migliorare il servizio sulla base dell’esperienza futura.

Ultimi post

Breaking News

Ultimi Articoli:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: